Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Savona, signora dona 50mila euro alla Croce Rossa per comprare un’ambulanza

Immagine di copertina
Foto generiche

Il gesto straordinario dopo gli atti di vandalismo e gli insulti a uno dei volontari

Savona, signora dona soldi per comprare un’ambulanza

Una signora dona 50mila euro alla Croce Rossa per comprare un’ambulanza. È lo straordinario gesto compiuto a Loano, in provincia di Savona. “Scusate, quanto costa un’ambulanza?”, ha chiesto la donna generosa ai volontari. Poi ha fatto un salto in banca e si è ripresentata alla sede della Croce Rossa di Loano con un assegno da 50mila euro.

La benefattrice ha legato la donazione alle recenti notizie sui volontari del soccorso, come quelle sugli atti di vandalismo alla pubblica assistenza o gli insulti a un volontario di colore accusato a una sagra di “sporcare la divisa” che indossava.

Le notizie di cronaca di TPI

I volontari della Croce Rossa di Loano avevano appunto spiegato alla donna che un’ambulanza costa tra gli 80mila e i 90mila euro e lei ha verificato in banca quanto le fosse possibile donare. “Siamo ancora increduli – è stato il commento della vice presidente Sara Canepa – la donna ha voluto aiutare la nostra associazione che gli è stata vicina in passato, e spera che il suo gesto, alla luce del sole, possa invogliare altre persone a donare”.

Ma – hanno fatto sapere anche dalla Cri loanese: “Vogliamo ricordare che è possibile anche donare qualcosa di altrettanto prezioso: il proprio tempo”. “Basta recarsi presso il comitato ed informarsi per poter accedere ai corsi per diventare volontario”.

La Croce Rossa di Loano è stata vittima di un vergognoso episodio di razzismo lo scorso 3 agosto: uno dei volontari, un ragazzo originario del Ghana, è stato insultato per il colore della pelle. La vittima delle offese, Umar Ghuni, 25enne che lavora nel Savonese, assunto regolarmente in una cooperativa, impiega molto del suo tempo al volontariato con la Cri. E proprio mentre indossava la divisa della Croce Rossa quel giorno si è sentito dire: “Sporchi la divisa che indossi”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Cronaca / Picchiato a sangue per aver difeso un’amica da uno stalker: 50enne muore dopo giorni di agonia
Cronaca / Covid, oggi 12.764 casi e 89 morti: tasso di positività all'1,8%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Cronaca / Picchiato a sangue per aver difeso un’amica da uno stalker: 50enne muore dopo giorni di agonia
Cronaca / Covid, oggi 12.764 casi e 89 morti: tasso di positività all'1,8%
Cronaca / Incendio alla raffineria Eni di Livorno, i residenti a TPI: “Un forte boato, poi una puzza insopportabile”
Cronaca / Bollette, Draghi annuncia nuovi interventi contro i rincari: “Aiuti a famiglie più povere”
Cronaca / Natale in zona gialla: rischiano Lazio, Lombardia e Veneto
Cronaca / Torino, carabiniere tenta di sventare una rapina e viene accoltellato: fermato un 16enne
Cronaca / Luca Morisi, la procura chiede l’archiviazione dopo l’indagine sulla serata con droga ed escort
Cronaca / Greta Beccaglia, parla l’uomo che ha molestato la giornalista: “Non sto bene per quello che ho fatto, voglio incontrarla”
Cronaca / Scuola, marcia indietro del governo: torna la didattica a distanza anche al primo positivo