Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Rula Jebreal rifiuta l’invito a Propaganda Live: “Sette ospiti e una sola donna. Come mai?”

Immagine di copertina

La giornalista Rula Jebreal rifiuta all’ultimo minuto l’invito al programma tv di La7 Propaganda Live per protesta contro la discriminazione di genere. Jebreal – annunciata come ospite per la puntata di questa sera, venerdì 14 maggio – non ha digerito il fatto che, nella scaletta, solo uno dei sette ospiti fosse donna (cioè lei stessa).

La giornalista palestinese – chiamata a intervenire nel programma di Diego Bianchi per commentare quanto sta accadendo in Medio Oriente – ha comunicato il proprio forfait nel primo pomeriggio di oggi con un commento a un post su Instagram della pagina ufficiale di Propaganda Live.

Nel post si annunciava l’elenco degli ospiti della serata: “Saranno con noi Rula Jebreal, Michele Serra, Elio, Caparezza, Colapesce e Dimartino, Valerio Aprea, Fabio Celenza, Claudio Morici, Memo Remigi e il maestro Enrico Melozzi per ricordare Ezio Bosso”.

Una lista troppo sbilanciata in senso maschile, secondo Rula Jebreal: “7 ospiti…solo una donna. Come mai??”, ha scritto la giornalista nel suo commento. “Con rammarico devo declinare l’invito, come scelta professionale non partecipo a nessun evento che non implementa la parità e l’inclusione”.

Jebreal ha poi rincarato la dose su Twitter, ricordando il proprio impegno contro la discriminazione di genere e, in particolare, il proprio monologo al Festival di Sanremo 2020. “Le mie parole al festival di Sanremo e il mio impegno per la parità e l’inclusione sono principi morali che guidano la mia vita”, ha scritto la giornalista. “Non sono solo parole, sono scelte! La sottorappresentazione femminile nei media italiani è parte centrale del problema”.

Leggi anche: 1. Propaganda Live, Roberto Angelini multato per lavoro nero: “Sono stato tradito da un’amica” / 2. Sanremo 2020, il monologo di Rula scritto con Selvaggia Lucarelli: “Cosi è nata la nostra collaborazione” / 3. Il monologo di Rula Jebreal è una lezione ai sovranisti che l’hanno insultata per mesi (di Luca Telese) / 4. Rula Jebreal: “Mia madre stuprata e morta suicida. Quando nacqui disse: è femmina, ecco un’altra vittima”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi
Cronaca / Ancora un morto sul lavoro: operaio folgorato in un cantiere a Taranto
Cronaca / Maiorca, 4 turisti italiani arrestati per stupro di gruppo