Covid ultime 24h
casi +31.758
deceduti +297
tamponi +215.886
terapie intensive +97

Roma: tassista aggredito a Roma da 4 clienti: le drammatiche immagini del pestaggio | VIDEO

L'uomo è stato immobilizzato e malmenato da tre uomini di origine ecuadoregna e una donna italiana

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 18 Feb. 2020 alle 10:47 Aggiornato il 18 Feb. 2020 alle 10:58
38

Roma, tassista aggredito all’alba da 4 clienti | VIDEO

Nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 febbraio, un tassista è stato aggredito a Roma da 4 clienti: il drammatico episodio di violenza è stato immortalato in un video, diventato in breve tempo virale sui social.

Secondo una prima ricostruzione, il tassista, un 47enne romano, è finito nel mirino di tre uomini ecuadoregni e di una donna italiana che aveva accompagnato con la sua vettura in zona Montespaccato.

Qui, i 4 hanno immobilizzato e malmenato il tassista. La vittima ha riferito che oltre ai soldi, gli aggressori hanno provato anche a rubargli la macchina, ma non ci sono riusciti perché non sapevano manovrare un’auto ibrida.

A soccorrere il tassista sono stati alcuni residenti, allarmati dalle grida di aiuto dell’uomo.

“Aiutatemi, vi prego” ha gridato più volte l’uomo, come si può sentire anche nel video.

L’arrivo delle persone ha messo in fuga gli aggressori. Poco dopo, una volante della polizia è riuscita a rintracciare uno degli aggressori, che oggi, martedì 18 febbraio, verrà processato per direttissima.

Subito dopo l’aggressione, il tassista è stato trasportato in ospedale, dove è stato medicato e successivamente dimesso.

L’episodio è stato commentato anche dal sindaco di Roma Virginia Raggi, che su Twitter ha scritto: “Solidarietà al tassista aggredito con calci e pugni e rapinato ieri notte a Roma. Spero che i responsabili di questo vile episodio siano tutti assicurati alla giustizia”.

Leggi anche:

Roma, sgomberato il capannone in cui si erano rifugiati ex abitanti della Penicillina | FOTO ESCLUSIVE

38
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.