Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:26
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Litiga con il coinquilino, poi lo spinge giù dalla finestra: fermato per tentato omicidio

Immagine di copertina

Litiga con il coinquilino, poi lo spinge giù dalla finestra: fermato per tentato omicidio

Una lite tra coinquilini poi degenerata al punto che il più giovane dei due, un 44enne bengalese, ha spinto l’altro, 52 anni connazionale, giù dalla finestra di un appartamento di via Ludovico Pavoni, a Roma. Il 52enne è stato ricoverato in prognosi riservata in ospedale, mentre il coinquilino è stato fermato dai carabinieri con accusa di tentato omicidio. L’evento risale alla sera del 4 ottobre. I carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione giunta al 112, hanno ricostruito la vicenda: i due uomini condividono l’appartamento, sito al terzo piano, con altri connazionali e avrebbero litigato per la quota del canone d’affitto.

La lite da verbale è poi diventata fisica e, in un momento di rabbia, il più giovane avrebbe spinto l’altro, che ha perso l’equilibrio ed è caduto dalla finestra. Il 44enne si è dato alla fuga, mentre la vittima si è salvata perché ad attutire la sua caduta è stata la tenda dell’appartamento del piano inferiore, dopodiché è piombato sul parabrezza dell’autovettura parcheggiata lungo la strada. La vittima è stata trasportata poi al Policlinico Tor Vergata in codice rosso, dov’è ricoverato in prognosi riservata per via di un’emorragia celebrale e politraumi da caduta. I carabinieri hanno raccolto le testimonianze di chi ha assistito alla caduta e hanno potuto dare un nome e un volto al 44enne in fuga, che è stato poi beccato nella notte.

L’uomo, dopo un lungo interrogatorio, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto emesso dal Pubblico Ministero con l’accusa di tentato omicidio ed è stato poi portato al carcere di Rebibbia.

Leggi anche:

1. Lo sfottò dell’agenzia funebre Taffo: “Volantinaggio alla Marcia dei No Mask. Business is business” / 2. Ecco a voi i nuovi sovranisti: ignoranti individualisti e negazionisti che cianciano di dittatura sanitaria

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Somministrate 27.7 milioni di dosi
Cronaca / Giorgia Meloni: "Draghi liberticida, non ferma il coprifuoco"
Cronaca / Da giugno 6 regioni saranno in zona bianca
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Somministrate 27.7 milioni di dosi
Cronaca / Giorgia Meloni: "Draghi liberticida, non ferma il coprifuoco"
Cronaca / Da giugno 6 regioni saranno in zona bianca
Cronaca / Covid, 3.455 casi e 140 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Coprifuoco alle 23 da domani, abolito dal 21 giugno: approvato il decreto sulle riaperture
Costume / Perde il lavoro per il Covid, l’italiano Khaby diventa tiktoker e supera i follower di Zuckerberg
Cronaca / Parla la lavoratrice in nero del caso Angelini: "Bob mi ha messo alla gogna ma io non farò lo stesso con lui"
Cronaca / Urbano Cairo insulta la sindaca di Torino: "Appendino? Una deficiente"
Cronaca / Sgarbi contro il bacio saffico nello spot Dietorelle: “Pubblicità oscena”
Cronaca / "Hanno bloccato Reithera ma così l'Italia sarà sotto schiaffo di Big Pharma"