Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Pfizer chiederà l’autorizzazione per fare una terza dose contro la variante Delta

Immagine di copertina

Pfizer chiederà l’autorizzazione per fare una terza dose contro la variante Delta

Pfizer e BioNTech hanno annunciato che nelle prossime settimane chiederanno alle autorità europee e statunitensi l’autorizzazione per una terza dose del vaccino contro Covid-19. Le due società, che producono il vaccino attualmente più utilizzato in Europa e Stati Uniti contro il nuovo coronavirus, basato sull’innovativa tecnologia a Rna messaggero (mRna), hanno definito “incoraggianti” i risultati di uno studio sulla somministrazione di un altro richiamo oltre alle due dosi già previste.

Secondo lo studio, i cui dati non sono stati pubblicati o sottoposti a peer-review,  una terza iniezione somministrata sei mesi dopo la seconda aumenta il livello degli anticorpi da 5 a 10 volte contro il ceppo originario e contro la variante Beta, identificata per la prima volta in Sudafrica. Pfizer e BioNTech hanno dichiarato che invieranno i dati all’Agenzia europea per i medicinali (Ema) e alla Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti per poter chiedere l’autorizzazione d’emergenza alla terza dose del vaccino.

Le due aziende hanno dichiarato che i richiami, somministrati da 6 a 12 mesi dalla seconda dose, potrebbero essere necessari per combattere le varianti, affermando che l’efficacia del vaccino potrebbe ridursi sei mesi dopo aver ricevuto il vaccino,  noto anche con il nome commerciale di Comirnaty.

In un comunicato stampa, hanno anche annunciato che stanno sviluppando una nuova versione del vaccino per contrastare la variante Delta, nel caso la somministrazione di una terza dose dovesse non essere sufficiente. Ad agosto dovrebbe iniziare la sperimentazione clinica del nuovo vaccino, di cui è stato prodotto il primo lotto nello stabilimento di BioNTech a Magonza, in Germania.

Le aziende hanno citato un recente studio condotto in Israele, in cui l’efficacia del vaccino di Pfizer e BioNTech contro la variante Delta viene stimata al 64 percento rispetto a oltre il 90 percento per la variante originaria.

Diversi studi affermano invece che due dosi sono sufficienti a proteggere i vaccinati da tutte le varianti, anche se l’efficacia dalla somministrazione di una sola dose è molto ridotta nel caso della variante Delta.

Nelle ultime settimane ha destato preoccupazione la diffusione della variante identificata per la prima volta in India e oggi presente in più di 100 paesi, destinata a diventare dominante in Italia nelle prossime settimane. Oltre a essere del 60 percento più efficace nel trasmettersi rispetto alla variante Alfa, identificata per la prima volta in Inghilterra, la variante presenta un rischio 2,2 volte superiore di portare all’ospedalizzazione.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana
Cronaca / “È vero, non abbiamo pagato gli stipendi”: la suocera di Soumahoro ammette le irregolarità nella coop Karibu
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana
Cronaca / “È vero, non abbiamo pagato gli stipendi”: la suocera di Soumahoro ammette le irregolarità nella coop Karibu
Cronaca / Agrigento, litiga con il cardiologo e lo uccide a colpi di pistola nel suo studio
Cronaca / Milano, morto mentre faceva jogging perché nessuno del 112 parlava inglese
Cronaca / Svimez, l’allarme: nel 2023 recessione e mezzo milione di poveri in più nel Mezzogiorno
Cronaca / Ischia, il cane della famiglia rimasta vittima della frana ritrovato salvo in auto: “Aspettava i padroni”
Cronaca / Inquilino sfrattato, occupa casa e la distrugge: rinviato a giudizio
Cronaca / Ultras del Napoli pronti ad aiutare gli ischitani nei soccorsi, la Digos li blocca: “Pericolo sciacallaggio”
Cronaca / Torino, si arrampica sulla finestra e precipita dal primo piano: grave un bimbo di 18 mesi