Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Csm, è “guerra” sul server: ammessa la perizia della difesa di Palamara

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 28 Set. 2020 alle 19:43 Aggiornato il 28 Set. 2020 alle 19:46
15
Immagine di copertina
Credits: ANSA/CLAUDIO PERI

Csm, è “guerra” sul server: ammessa la perizia della difesa di Palamara

È stata ammessa dal collegio disciplinare del Csm la richiesta della difesa di Luca Palamara di accogliere, tra la produzione documentale, anche la consulenza del perito Fabio Milana – appena ultimata e non ancora depositata agli atti nel processo penale a Perugia – che mette in dubbio l’utilizzabilità delle intercettazioni fatte dal Trojan installato nel cellulare dell’ex presidente dell’Anm incolpato per il “risiko” delle Procure, proprio da quanto emerso dalle captazioni della serata tra l’8 e il 9 maggio 2019 all’hotel Champagne.

Secondo il perito, le intercettazioni erano convogliate su un altro server e non su quello della Procura di Roma. Dunque sarebbero inutilizzabili, questa la tesi dell’esperto messo in campo dalla difesa di Palamara. Il collegio presieduto dal laico di M5s Fulvio Gianotti ha acconsentito ad ascoltare domani, 29 settembre, Milana ponendo come condizione che il giorno dopo, allora, venga nuovamente ascoltato l’ingegner Duilio Bianchi, esperto della società di intercettazioni Rcs già ascoltato in dibattimento.

“Il collegio vista la richiesta di produzione documentale da parte della difesa – ha sottolineato Gianotti, leggendo la delibera del consesso giudicante – sentita la Procura, rilevato che la stessa non si oppone alla produzione a condizione di sentire nuovamente l’ingegner Bianchi con condivisione da parte della difesa di questa condizione, dispone l’acquisizione agli atti della odierna produzione documentale”. Il collegio scioglierà la riserva sulle intercettazioni – se dichiararle inammissibili, o meno – il 2 ottobre prossimo. La discussione, come richiesto dalla Procura, si svolgerà in maniera unitaria con l’ascolto della pubblica accusa e della difesa, di seguito, il giorno 8 ottobre.

Leggi anche: 1. Palamara al TPI Fest: “Se tornassi indietro non rifarei le stesse cose. Sono pentito” / 2. Palamara al TPI Fest! 2020: “Nella magistratura ci sono altri Palamara, non sono l’unico” | VIDEO / 3. TPI Fest! 2020, Palamara: “Salvini si sbaglia, vi spiego io cos’è veramente il processo ‘alla Palamara’” | VIDEO / 4. Parla Luca Palamara: intervista video integrale al TPI Fest 2020 di Sabaudia

15
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.