Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Omicidio Pamela Mastropietro, pm chiede l’ergastolo per Oseghale

Immagine di copertina

Omicidio Pamela Mastropietro ergastolo Oseghale – L’8 maggio il pubblico ministero Stefania Ciccioli nella requisitoria davanti alla Corte di Assise di Macerata ha affermato che Pamela Mastropietro “non è morta di overdose, è stata uccisa da Oseghale con due coltellate. Chiedo l’ergastolo e 18 mesi di isolamento duro”.

Innocent Oseghale è accusato di aver stuprato, ucciso e fatto a pezzi la giovane ragazza romana.

Nel corso dell’udienza, citando gli accertamenti dei consulenti dell’accusa (il medico legale Mariano Cingolani e il tossicologo Rino Froldi), il sostituto procuratore ha osservato che “la morte di Pamela è avvenuta per le due ferite penetranti alla sede basale emitoracica destra dovendosi escludere l’overdose”.

“Pamela era sì, nel momento della morte, sotto effetto di oppiacei” ma i dati rilevati “non sono coerenti con un’overdose”.

La pm Ciccioli ha poi ricordato che nella relazione dei consulenti si legge che le due coltellate al fegato sono state inferte quando Pamela era viva e che la “lesività ha svolto un ruolo nel determinismo della morte”.

“La vittima, quando ancora era in vita è stata attinta alla base del torace a destra da almeno due colpi di arma da punta e taglio”.

“Ci sono evidenti caratteri macroscopici di vitalità” delle lesioni “che hanno osservato tutti coloro che hanno avuto modo di vedere il cadavere” ma “l’infiltrazione emorragica è presente anche a livello microscopico, sui vetrini” osservati.

L’accusa si è detta sicura che le ferite al fegato siano state inferte a Pamela quando la ragazza era ancora viva e ci sono “univoci risultati rispetto a tutti i test eseguiti: macroscopici, microscopici e istochimici”.

Secondo quanto affermato dalla pm, gli esiti degli esami tossicologici hanno confermato che “l’overdose si deve escludere categoricamente. Non c’è stata overdose né nel senso di mera intossicazione né nel senso letale ossia come causa della morte”.

Al processo per la morte di Pamela mostrate le foto del cadavere fatto a pezzi

Omicidio Pamela Mastropietro, la lettera di Oseghale: “Chiedo perdono, ma non l’ho uccisa io”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, il governo firma il decreto: cos'è e come si ottiene
Cronaca / Covid, 1.325 nuovi casi e 37 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Il padre di Saman Abbas minacciò il fidanzato: “Lascia mia figlia o sterminiamo tutta la tua famiglia”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, il governo firma il decreto: cos'è e come si ottiene
Cronaca / Covid, 1.325 nuovi casi e 37 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Il padre di Saman Abbas minacciò il fidanzato: “Lascia mia figlia o sterminiamo tutta la tua famiglia”
Cronaca / TPI Fest! arriva per la prima volta a Tor Bella Monaca (Roma, 22 – 23 – 24 Giugno)
Cronaca / L'allarme di Gimbe: "Numero di tamponi crollato, così si perde il tracciamento delle varianti"
Cronaca / Camilla Canepa, al pronto soccorso Tac senza contrasto ma Aifa indicava un’altra procedura
Cronaca / Stop al coprifuoco da lunedì, tutta Italia in zona bianca tranne la Valle D’Aosta: cosa cambia
Cronaca / Tragedia a Ferrara, bambino di un anno trovato morto in casa. Madre con tagli alle braccia
Cronaca / AstraZeneca, l’assessore D’Amato: “Nel Lazio il 10% di persone rifiuta il mix di vaccini”
Cronaca / Senza mascherina all'aperto dal 15 luglio: l'ipotesi del governo