Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Da oggi in vigore il nuovo decreto: le Faq del governo su spostamenti, sport e chiusure

Immagine di copertina
Credit: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Ecco i chiarimenti su cosa si può fare e cosa no da oggi fino al 6 aprile

Entra in vigore oggi, 15 marzi 2021, il nuovo decreto legge adottato dal governo Draghi per imporre restrizioni anti-Covid. Ma cosa si può fare e cosa è vietato da oggi fino al 6 aprile? Sul sito del governo sono state pubblicate le Faq, con le domande e le risposte relative alle varie fasce di colore in cui è diviso il Paese (zona rossa, zona arancione e zona bianca, è infatti scomparsa per il momento dalla mappa la zona gialla). Riepiloghiamo le regole da conoscere su spostamenti, seconde case, sport all’aperto e visite ad amici e parenti.

Sono consentite le visite a parenti e amici?

Dipende dalla fascia di rischio. Nelle zone arancioni è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata dello stesso Comune (o, nel caso in cui si viva in un Comune che ha fino a 5mila abitanti, entro i 30 chilometri dal confine del proprio Comune, ma con il divieto di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia) a un massimo di due persone, che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Nelle zone rosse questi spostamenti sono vietati. “Gli spostamenti per far visita ad amici o parenti autosufficienti e, in generale, tutti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria non dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute sono vietati fino al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile 2021”. Per il periodo di Pasqua, tuttavia, come vedremo, valgono regole particolari.

Bar e ristoranti sono aperti?

Solo nella zona bianca. In zona arancione o rossa ristoranti, bar, pasticcerie e gelaterie sono aperti solo per l’asporto dalle 5 alle 22. Le consegne a domicilio sono sempre consentite. Aperti i bar di ospedali e aeroporti e gli autogrill.

E i negozi?

In zona bianca e arancione sì. In zona rossa restano aperti solo i negozi che vendono prodotti essenziali. Chiusi anche barbieri, parrucchieri, estetisti.

Quali sono le attività sportive consentite? 

Si possono praticare all’aperto tutti gli sport individuali,  senza contatto, che consentano di rispettare la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone. Non c’è obbligo di mascherina. In zona arancione si possono raggiungere circoli e centri sportivi, che restano aperti. Inoltre è possibile recarsi in un altro Comune per fare attività sportiva “solo qualora questa non sia disponibile nel proprio Comune (per esempio, nel caso in cui non ci siano campi da tennis), purché si trovi nella stessa Regione o Provincia autonoma”. In zona rossa “l’attività motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione”. Inoltre è consentito, “nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza”.

È possibile fare passeggiate?

Anche in zona rossa “le passeggiate sono ammesse, in quanto attività motoria, esclusivamente in prossimità della propria abitazione. Sono chiaramente ammesse, inoltre, nel caso siano motivate per compiere gli altri spostamenti consentiti (andare al lavoro, motivi di salute o necessità)”. Inoltre, si puà andare nei parchi “a condizione del rigoroso rispetto del divieto di assembramento e comunque in prossimità della propria abitazione” (a meno che non ci siano ordinanze locali che lo vietino).

È consentito raggiungere le seconde case?

Sì, ma solo con il proprio nucleo familiare. Si possono raggiungere le seconde case anche se queste si trovano in un’altra regione, purché siano già di proprietà o affittate prima del 14 gennaio.

È consentito andare a messa?

Nelle Faq del governo si legge che è “consentito partecipare alle funzioni religiose, nei limiti e nel rispetto degli specifici protocolli”. In zona rossa, tuttavia, è consentito solo “raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, intendendo tale spostamento per quanto possibile nelle prossimità della propria abitazione. Infatti, l’accesso ai luoghi di culto è consentito, purché si evitino assembramenti e si assicuri tra i frequentatori la distanza non inferiore a un metro. Possono essere altresì raggiunti i luoghi di culto in occasione degli spostamenti comunque consentiti, cioè quelli determinati da comprovate esigenze lavorative o da necessità, e che si trovino lungo il percorso già previsto, in modo che, in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine, si possa esibire o rendere la autodichiarazione prevista per lo spostamento lavorativo o di necessità”.

Ci si può ricongiungere col proprio partner se si lavora in due comuni o regioni diverse?

Sì, ma solo se il ricongiungimento avviene nel luogo di residenza o nel domicilio in cui si convive.

Si può festeggiare Pasqua o Pasquetta in famiglia?

Il 3, 4 e 5 aprile, ovvero dal sabato al lunedì di Pasquetta, si applicano in tutta Italia (tranne che nelle zone bianche) le restrizioni previste per le zone rosse. Sarà quindi consentito spostarsi solo per motivi di lavoro, necessità o salute. Tuttavia, negli stessi tre giorni, sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Leggi anche: 1. Da lunedì 3 settimane chiusi in casa ma nessuno ha il coraggio di chiamarlo per quel che è: lockdown (di G. Cavalli) /2. Assembramenti nelle città nel weekend prima della stretta: a Roma chiuse strade e piazze /3. Il piano vaccini del commissario Figliuolo: da aprile 500mila dosi al giorno. “Tutti gli italiani vaccinati entro fine settembre”

4. Come cambiano i colori delle Regioni: tutta Italia in rosso o in arancione, Sardegna resta in area bianca / 5. Draghi: “Nuove restrizioni necessarie per limitare i morti. Per i vaccini attendano tutti il proprio turno” / 6. Dal 15 marzo scompare l’area gialla, zona rossa nazionale a Pasqua: ecco le restrizioni decise oggi dal governo nel nuovo decreto anti-Covid

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Rt ancora in calo in Italia, lieve diminuzione di ricoveri e terapie intensive