Addio a Never Milesi, il dj coinvolto in un incidente d’auto

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 28 Mag. 2020 alle 10:27 Aggiornato il 28 Mag. 2020 alle 10:27
0
Immagine di copertina

Addio a Never Milesi, il dj coinvolto in un incidente stradale non ce l’ha fatta

Aveva 26 anni Never Milesi. Ha lottato per una settimana, imprigionato tra la vita e la morte, ma non ce l’ha fatta. Il dj di Imperia era stato vittima di un incidente stradale: era a bordo di una Fiat Panda insieme al padre lo scorso 20 maggio, lungo la strada provinciale 26 (tra Paesana e Sanfront nel Saluzzese). Erano le 6:30 del mattino quando, all’altezza dell’incrocio con la strada che porta alla borgata Pamparini, l’auto si è schiantata con un’Audi che proveniva da Paesana. Il dj era alla guida della vettura.

All’arrivo dei soccorsi, padre e figlio erano in condizioni disperate. Never Miles è stato intubato sul posto, dopodiché è stato trasportato in elisoccorso al Centro traumatologico ortopedico di Torino: le sue condizioni erano gravissime e non ce l’ha fatta. Il padre, trasferito in ambulanza al Santissima Annunziata di Savigliano, era stato poi trasferito a sua volta a Torino, riportando gravi traumi su tutto il corpo.

Never Milesi, chi era il dj morto in un incidente stradale

Tutti lo ricordano come il dj Never, nato a Chieri ma che da tempo abitava in Liguria. Faceva parte del gruppo musicale imperiese “Vento di Ponente” e collaborava anche con Sbrennetti click. In tanti sui social hanno espresso dolore una volta appresa la notizia, come Elia Aarek, membro del suo gruppo Vento di Ponente che lo ricorda così: “Mi ricordo le prime serate, i primi campionamenti in studio per il disco, gli scratch da registrare, le serate da organizzare e tutti i palchi che abbiamo calcato assieme. Con te muore un elemento fondamentale del Vento di Ponente, un pezzo di noi, ma soprattutto se ne va un amico, un fratello, un componente della nostra famiglia. Porteremo avanti ciò che ci hai lasciato ricordandoti con amore. Il mio pensiero va alla tua famiglia a Serena e a tutti gli amici”.

Leggi anche:

1. Parma, bambino di 4 anni muore improvvisamente in ospedale: “Da 20 giorni aveva una brutta tosse” / 2. È morto Paolo Marzotto, uno dei capostipiti di una dinastia di imprenditori

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.