Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Messina Denaro è in Olanda”: scatta il blitz ma era un turista inglese

Immagine di copertina

Uno scambio di persona che ha creato imbarazzo a livello internazionale: è quanto accaduto all’Aia, nei Paesi Bassi, dove un turista inglese che era lì per il Gran Premio di Formula 1 è stato arrestato mentre si trovata in un ristorante perché la polizia locale, su indicazione della magistratura italiana, pensava fosse Matteo Messina Denaro, il più ricercato tra i latitanti italiani, considerato il capo attuale di Cosa Nostra, condannato a diversi ergastoli per strage, omicidio, devastazione, e associazione mafiosa, e latitante dal 1993.

Il blitz delle forze speciali olandesi è nato a Trento. Il procuratore Sandro Raimondi e la sua squadra di finanzieri della sezione di polizia giudiziaria erano sicuri di aver trovato la pista giusta per catturare l’ultimo grande latitante di Cosa nostra, il siciliano Matteo Messina Denaro, ricercato dal 1993. Agli olandesi era arrivata un’indicazione secca dall’Italia: la primula rossa di Cosa nostra sarà nel ristorante Het Pleidooi, insieme ad altre due persone.

Un blitz imponente per un pesante buco nell’acqua: Messina Denaro non era lì. La prova del Dna sul sospettato — il signor Mark L. di Liverpool — ha dato la certezza.  L’avvocato continua a sostenere l’innocenza del suo assistito arrestato mentre cenava col figlio e un’altra persona. Dice di avere scoperto che si trattava della sua vecchia conoscenza solo quando lo ha visto, perché gli inquirenti lo avevano chiamato al telefono dicendo che Matteo Messina Denaro aveva bisogno del suo avvocato, ma a lui quel nome non diceva niente.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, continuano i maxi-rincari. Assoutenti: “Stangata da 2.942 euro all’anno a famiglia”
Cronaca / Napoli, vince 500mila euro col Vincicasa ma non ritira il premio: la scadenza è tra 6 giorni
Cronaca / Nicolò Feltrin morto a due anni, l’autopsia rivela: fu overdose da hashish
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, continuano i maxi-rincari. Assoutenti: “Stangata da 2.942 euro all’anno a famiglia”
Cronaca / Napoli, vince 500mila euro col Vincicasa ma non ritira il premio: la scadenza è tra 6 giorni
Cronaca / Nicolò Feltrin morto a due anni, l’autopsia rivela: fu overdose da hashish
Cronaca / Roma, studente aggredito, derubato e violentato nella notte: “Erano in tre”
Cronaca / Sospeso don Giulio Mignani, il parroco di Bonassola favorevole all’aborto e alle coppie omosessuali
Cronaca / Tifosa del Bari mostra il “lato b” allo stadio: rischia una multa per “atti osceni in luogo pubblico”
Cronaca / Listeria, ottantenne mangia wurstel crudi e muore: è il quarto caso in Italia
Cronaca / Allarme ragno violino a Roma. Le farmacie: tanti casi in poche ore
Cronaca / Alessia Pifferi, accusata dell’omicidio della figlia di 18 mesi: “Nessun disagio psichico, lei sempre consapevole”
Cronaca / Roma, la denuncia di uno studente di 22 anni: “Derubato, picchiato e violentato da tre persone in strada”