Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:42
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Nave Mare Jonio, pm non convalida il sequestro preventivo

Immagine di copertina

Mare Jonio sequestro – Il 13 maggio la procura di ha deciso di non convalidare il sequestro preventivo della nave Mare Ionio, scattato venerdì 10 d’iniziativa dalla Guardia di Finanza.

Mare Jonio: tutti gli aggiornamenti

La nave della Ong Mediterranea Saving Humans era arrivata al porto di Lampedusa dopo aver soccorso, in acque internazionali, 30 di migranti che viaggiavano su un gommone in avaria.

I pm hanno però disposto il sequestro probatorio della nave per effettuare ulteriori accertamenti. La notizia è confermata dal legale della Ong Mediterranea, Fabio Lanfranca.

La decisione della procura di Agrigento è “importante perché la Guardia di Finanza su input del Viminale intendeva usare il ‘preventivo’ per bloccare la Mare Jonio ed impedirgli definitivamente di reiterare il reato”.

Questo il messaggio della Mediterranea Saving Humans, che sottolinea come la scelta dei pm sia “orientata dalla necessità di accertare i fatti e dunque di verificare attraverso un’indagine se vi sia o meno un reato”.

“Come sempre noi siamo pronti a fornire ogni elemento utile per accertare la verità, certi di avere sempre rispettato il diritto e i diritti, oltre che la dignità della vita umana, al contrario di chi da posizioni istituzionali, si rende complice della morte in mare o della cattura e della deportazione di donne uomini e bambini verso i Lager di un paese in guerra come la Libia”.

Il caso – La nave Mare Jonio il 9 maggio ha tratto in salvo 30 migranti al largo delle coste della Libia per poi dirigersi verso l’Italia. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva immediatamente annunciato che i porti italiani erano chiusi per le “navi dei centri sociali”, ma il giorno dopo il Viminale ha concesso all’imbarcazione di entrare a Lampedusa.

La Guardi di Finanza a quel punto ha eseguito il sequestro preventivo della nave, mentre i componenti dell’equipaggio sono stati iscritti nel registro degli indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina (Qui la notizia completa).

Il salvataggio dei migranti aveva dato vita ad un nuovo botta e risposta tra la Ong e il ministro dell’Interno sui social.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / De Luca dice no al mix di vaccini e si scaglia contro il governo: "Serve chiarezza"
Cronaca / Piacenza, resta impigliata in una pompa agricola: grave una lavoratrice 26enne
Cronaca / Gimbe: “Fino a quando Aifa non modifica i bugiardini, il mix di vaccini non è approvato”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / De Luca dice no al mix di vaccini e si scaglia contro il governo: "Serve chiarezza"
Cronaca / Piacenza, resta impigliata in una pompa agricola: grave una lavoratrice 26enne
Cronaca / Gimbe: “Fino a quando Aifa non modifica i bugiardini, il mix di vaccini non è approvato”
Cronaca / 54enne muore per trombosi a 12 giorni dalla vaccinazione: aperta indagine per omicidio colposo
Cronaca / Milano, caso di variante “delta” in palestra: il contagiato aveva già completato il ciclo vaccinale
Cronaca / L’aggressione alla madre, un Tso e le segnalazioni dei vicini: chi era il killer di Ardea
Cronaca / Ardea, il killer "aveva già sparato altre volte". Ma nessuno aveva denunciato
Cronaca / Ventimiglia, uccide la ex in strada sparandole in auto. Il messaggio su Fb: “Non puoi nasconderti”
Cronaca / Barillari (ex M5s) su Eriksen: “Cadono come mosche per i vaccini”. Ma il danese non è vaccinato
Cronaca / Sparatoria Ardea, la madre del killer: “Viveva isolato, non si curava”