Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Madre tossicodipendente inietta eroina al suo neonato: trovato morto in un sacco della spazzatura

A chiamare la polizia è stato il padre del piccolo

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 23 Ago. 2019 alle 17:14
0
Immagine di copertina

Madre tossicodipendente inietta eroina al neonato

Un neonato è stato trovato morto all’interno di un sacco della spazzatura nel New Mexico, Stati Uniti. Secondo le prime ricostruzioni, ad uccidere il bambino sarebbe stata la madre tossicodipendente che avrebbe iniettato eroina al bambino.

La bambina di due anni che vive con i genitori tossicodipendenti

A chiamare la polizia è stato il padre del piccolo. L’uomo, rientrato a casa da un viaggio, ha trovato la moglie senza pancione. La donna aveva partorito di nascosto dal compagno, in sua assenza. Non mostrava più i segni della gravidanza.

Il padre del bambino si è accorto inoltre di alcune incongruenze nelle risposte della donna. L’uomo ha infatti domandato più volte alla donna dove fosse il bambino che portava in grembo. Si è quindi insospettito e ha chiamato la polizia.

Gli agenti hanno trovato il neonato morto in un sacco della spazzatura. Secondo quanto riportano gli inquirenti, la madre si sarebbe iniettata eroina anche durante la gravidanza.

Agli ufficiali è stato anche detto che la madre avrebbe potuto iniettare eroina anche al neonato.

Si attende l’autopsia sul corpo del piccolo per determinare con esattezza le cause e la modalità della morte. La madre è stata arrestata.

Lasciano la figlia di 2 mesi in mezzo all’eroina e alla cocaina: la piccola muore per overdose

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.