Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Lasciano la figlia di 2 mesi in mezzo all’eroina e alla cocaina: la piccola muore per overdose

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 2 Lug. 2019 alle 08:00 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:56
0
Immagine di copertina

Bimba muore per overdose – Orrore a Danville, nello stato della Virginia (Usa). Una bambina di 2 mesi è morta per overdose di eroina e cocaina dopo che i genitori avevano lasciato la droga vicino alla piccola omettendo di controllarla.

Eugene Chandler, 27 anni e Shaleigh Brumfield, 26, sono stati arrestati con l’accusa di abbandono e negligenza e dovranno presto affrontare il processo.

Come riporta il sito Dagospia, i due genitori hanno chiamato i soccorsi quando hanno visto la bambina sentirsi male. L’ambulanza è giunta subito sul posto e la piccola è stata immediatamente trasportata in ospedale, dove però è deceduta dopo poche ore.

L’autopsia ha poi chiarito le cause del decesso: la bambina di soli 2 mesi era andata in overdose di eroina e cocaina. Subito si è cercato di capire come fosse stato possibile.

Secondo quanto hanno ricostruito gli inquirenti, i genitori avrebbero lasciato la droga sparsa per casa. In un momento in cui non stavano controllando la figlia, quest’ultima sarebbe entrata in contatto con l’eroina e la cocaina.

La piccola è morta per un arresto cardiaco, conseguenza dell’assunzione delle sostanze.

Si tratta quindi di un gravissimo caso di negligenza, una morte che si è consumata in un ambiente sordido e malato, con genitori tossicodipendenti e incapaci di prendersi cura della creatura che avevano messo al mondo.

I giornali locali della Virginia hanno riportato diffusamente la vicenda, che ha provocato sgomento nella comunità locale.

I due genitori erano noti per essere personaggi poco raccomandabili e a rischio, ma nessuno avrebbe pensato a un esito così drammatico.

La posizione dei genitori nel processo sarà particolarmente complicata. L’autopsia sul corpo della piccola li ha infatti inchiodati alla loro responsabilità, e anche il clamore che ha suscitato il caso renderà difficile per i due ottenere clemenza dal giudice.

Del resto la morte della bambina grida vendetta.

Qui tutte le ultime notizie di cronaca

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.