Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’italiano che ha vinto il premio internazionale più prestigioso al mondo per violinisti

Immagine di copertina

Il ventenne Giuseppe Gibboni vince il premio internazionale "Paganini Prize". Ma la notizia scompare dai media e nessuno se ne accorge

Il 2021 è stato un anno di vittorie emozionanti e di un sostanziale riscatto per l’immagine dell’Italia nel mondo, ma i nostri quotidiani nazionali hanno la tendenza scellerata di trascurare e talvolta dimenticare tutte quelle notizie che non riguardano direttamente le solite voci sport e politica e riguardano pericolosamente la categoria cultura – quella vera – pure se si tratta di primati ambitissimi e traguardi di massima rilevanza a livello globale. O meglio, spesso è proprio dall’estero e dai contesti internazionali che riprendiamo alcune notizie importanti che ci fanno inorgoglire e accorgere della molteplicità delle nostre eccellenze, come nel caso del recente Nobel per la Fisica assegnato a Giorgio Parisi, il fisico teorico dell’Università la Sapienza di Roma, per le sue ricerche sui sistemi complessi.

Dopo l’ascesa di Super Mario, il successo internazionale dei Måneskin all’Eurovision, la vittoria degli Azzurri agli europei, la finale di Berrettini a Wimbledon e i successi alle Olimpiadi di Tokyo, nella tarda notte di domenica 24 ottobre, a Genova, l’Italia ha coronato la sua scia di successi e riconoscimenti nel panorama mondiale, lasciando (forse) il suo ultimo segno in quest’anno vittorioso. Grazie a una tecnica eccezionale e a una padronanza totale dello strumento – un Carlo Giuseppe Testori del 1710, ricevuto in prestito dalla Fondazione “Pro Canale” di Milano – il neoventenne salernitano Giuseppe Gibboni ha (stra)vinto la 56esima edizione del “Paganini Prize”, il massimo riconoscimento internazionale per i violinisti, riportando in Italia il premio dopo ben 24 anni. All’indomani però, solo alcune testate locali hanno riportato la notizia che era stata consacrata una nuova stella nel mondo violinistico internazionale. Un silenzio stampa assordante, che… Continua a leggere l’articolo sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Lo spot sul Parmigiano Reggiano fa arrabbiare il web: “Sfruttamento del lavoro”. L’azienda: “Lo cambieremo”
Cronaca / Covid: Bolzano in zona gialla da lunedì, cinque regioni a rischio entro Natale
Cronaca / “Noi studenti schiavi della lode”
Cronaca / “La biblioteca che batte l’algoritmo”: intervista a Maranesi, il rettore più giovane d’Italia