Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Multe e denunce per fermare i violenti: il piano del Governo contro no vax e “no pass”

Immagine di copertina
Una manifestante scesa in piazza a Torino il 24 luglio 2021 contro l'obbligo del Green Pass per accedere a determinati luoghi e attività. Credit: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Il Governo Draghi e in particolare il ministero dell’Interno sembra avere un piano per contenere le manifestazioni no vax e no pass, che la scorsa settimana hanno portato in piazza migliaia di persone in tutta Italia. Come riporta Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera, la strategia del Viminale è quella della fermezza senza esasperare i toni: multe e sanzioni saranno comminate a chi “viola in maniera palese il divieto di assembramento e si accalca senza indossare la mascherina”, come già previsto dalle leggi in vigore.

Insomma, nessun nuovo divieto ma controlli stringenti, come già accaduto dopo i cortei di sabato 24 luglio per cui sono già scattate le prime denunce e sanzioni a seguito dell’identificazione dei promotori e di alcuni partecipanti alle manifestazioni contro l’introduzione del Green pass obbligatorio per accedere a determinati luoghi o attività.

Intanto, come riporta il Corriere, sui canali Telegram dove si organizza la protesta arriva la minaccia di scendere in piazza “ogni sabato fino a che il Green pass non sarà eliminato”. La preoccupazione del Governo è che i numeri delle manifestazioni potrebbero crescere con l’aumento dei divieti, passando dai circa 30mila della scorsa settimana a oltre 50mila: ecco perché l’idea è di non impedire i cortei ma di imporre controlli stringenti sulle regole da rispettare, comminando sanzioni a chiunque violi le leggi.

“Guardiamo con attenzione alle manifestazioni dei no-vax, che ricordo non erano autorizzate“, aveva detto ieri la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, rispondendo alla stampa a margine del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenuto a Caserta. “Le modalità con cui si sono svolte” le proteste, ha aggiunto la ministra, “sono assolutamente da condannare“.

Ed è proprio sui comportamenti tenuti in piazza che il Viminale intende agire, ricordando come sia ancora in vigore il divieto di assembramento e che è tuttora obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi affollati. Quindi nessuna repressione delle proteste, ma solo il rispetto delle leggi in vigore.

“Non c’è alcuna dittatura sanitaria”, aveva infatti sottolineato ieri Lamorgese, “vaccinarsi è fondamentale per superare questa pandemia: tutti i provvedimenti del Governo sono stati presi per tutelare la salute pubblica e perché la vera libertà è poter andare dove si vuole senza danneggiare gli altri“.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana
Cronaca / “È vero, non abbiamo pagato gli stipendi”: la suocera di Soumahoro ammette le irregolarità nella coop Karibu
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana
Cronaca / “È vero, non abbiamo pagato gli stipendi”: la suocera di Soumahoro ammette le irregolarità nella coop Karibu
Cronaca / Agrigento, litiga con il cardiologo e lo uccide a colpi di pistola nel suo studio
Cronaca / Milano, morto mentre faceva jogging perché nessuno del 112 parlava inglese
Cronaca / Svimez, l’allarme: nel 2023 recessione e mezzo milione di poveri in più nel Mezzogiorno
Cronaca / Ischia, il cane della famiglia rimasta vittima della frana ritrovato salvo in auto: “Aspettava i padroni”
Cronaca / Inquilino sfrattato, occupa casa e la distrugge: rinviato a giudizio
Cronaca / Ultras del Napoli pronti ad aiutare gli ischitani nei soccorsi, la Digos li blocca: “Pericolo sciacallaggio”
Cronaca / Torino, si arrampica sulla finestra e precipita dal primo piano: grave un bimbo di 18 mesi