Uccise la fidanzata Nadia, si suicida dopo la condanna a 30 anni in appello

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 1 Dic. 2019 alle 09:16
277
Immagine di copertina
Francesco Mazzega e Nadia Orlando

Francesco Mazzega uccise la fidanzata, il suocidio dopo la condanna

Francesco Mazzega, condannato a 30 anni per la morte di Nadia Orlando, si è suicidato nella notte tra 30 novembre e 1 dicembre. Il primo agosto del 2017 aveva ucciso la fidanzata e si era consegnato alla polizia.

Francesco Mazzega e il suicidio a due anni dall’omicidio

Il suicidio di Francesco Mazzega arriva dopo che venerdì 29 novembre in appello era stata confermata la condanna a 30 anni. Nei prossimi giorni i giudici si sarebbero dovuti esprimere sulla richiesta di inasprimento della misura cautelare che avrebbe potuto riportare in carcere il 38enne.

Il corpo privo di vita di Francesco Mazzega è stato trovato a Muzzana, nel giardino di casa poco dopo le 22.

Il delitto avvenne sul greto del fiume Tagliamento a pochi passi da casa della ragazza, poi l’assassino vagò in auto per tutta la notte con il cadavere affianco prima di presentarsi nella sede della Polstrada di Palmanova e confessare di aver ucciso la fidanzata.

Le decisioni della Corte d’Assise

In parziale riforma della sentenza di primo grado, la Corte d’Assise d’Appello di Trieste ha applicato a Francesco Mazzega anche l’applicazione della misura di sicurezza di 3 anni di libertà vigilata una volta scontata la pena come richiesto dal Procuratore generale. Il verdetto è stato pronunciato dalla Corte dopo quasi 6 ore di camera di consiglio.

La Corte si è invece riservata di emettere nei termini di legge l’ordinanza sulla richiesta di aggravamento della misura cautelare nei confronti di Mazzega avanzata  dallo stesso Procuratore generale.

Leggi anche:

“Mi sto per suicidare”: l’annuncio shock su Facebook, poi si lancia dalla finestra

 La madre gli toglie il computer: 19enne tenta il suicido lanciandosi dalla finestra

277
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.