Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

A Firenze primo caso di variante indiana. L’Ordine dei Medici: “Vaccini sembrano inefficaci”, poi la precisazione: “Non abbiamo conferma scientifica”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Ad oggi sono 347 i casi segnalati in Italia per questa variante

A Firenze è stato registrato il primo caso di variante indiana del Covid-19. In totale, ad oggi, sono 347 i casi segnalati in Italia per questa variante, che è meno diffusa di quella inglese o di quella brasiliana, e conta solo qualche migliaio di casi nel mondo. La mutazione del virus ha colpito un’infermiera, che aveva già completato il ciclo di vaccinazione con Pfizer, secondo quanto riporta Repubblica. La donna si è ammalata fino al ricovero in ospedale, ma successivamente è guarita e le sue condizioni sono buone.

Una prima nota diffusa stamattina dall’Ordine dei medici ed odontoiatri di Firenze, affermava come gli attuali vaccini non sarebbero in grado di bloccare questa variante del Covid. “Gli attuali vaccini purtroppo sembra non siano in grado di bloccarla“, aveva dichiarato Pietro Dattolo, presidente dell’Omceo di Firenze. “Le prove di laboratorio sembrano dimostrare come gli anticorpi neutralizzanti che si formano a seguito della vaccinazione non riescono ad offrire protezione contro questa particolare variante”.

Nel pomeriggio, tuttavia, l’Ordine ha voluto precisare: “In merito al caso specifico di variante indiana del Covid-19 riscontrato a Firenze, si precisa che ancora non è stata portata avanti un’analisi tale da avere conferma che tutti i vaccini oggi disponibili non siano efficaci: è la letteratura ad oggi disponibile presente a dirci che i vaccini potrebbero non essere efficaci su tali varianti”. E ancora: “La nostra preoccupazione è legata alle informazioni in letteratura che ci dicono che molti anticorpi neutralizzanti potrebbero non servire a bloccare queste varianti. Per questo è urgente velocizzare la campagna di vaccinazione”.

Leggi anche: 1. Come leggere i dati Covid: allarme ricoveri nel triangolo Piemonte, Lombardia, Emilia /2. Vaccini in Lombardia, chiunque può prenotarsi con un link su WhatsApp: la falla nel sistema /3. Roma: quindici studenti universitari si fingono professori per farsi somministrare il vaccino anti-Covid /4. Covid, Pregliasco: “Siamo nella terza ondata, a fine marzo il picco con 40mila contagi al giorno”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Reggio Emilia, violentava in casa la figlia della compagna: 39enne ai domiciliari
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Zerocalcare apre un’osteria a Roma: ecco dove sarà e quanto si pagherà
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Reggio Emilia, violentava in casa la figlia della compagna: 39enne ai domiciliari
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Zerocalcare apre un’osteria a Roma: ecco dove sarà e quanto si pagherà
Cronaca / La madre di Saman Abbas ha accettato l’estradizione in Italia dal Pakistan
Cronaca / Aiop Giovani, Gaia Garofalo eletta Presidente Nazionale
Cronaca / Modena, va dai carabinieri col cadavere della moglie nel furgone
Cronaca / “Prof, si ricorda di me?”. Poliziotto salva l’ex insegnante dal suicidio
Cronaca / Trieste, ragazzo di 20 anni cade in mare: gli amici danno l’allarme. Ma il maltempo complica le ricerche
Cronaca / Omicidio Giulia Tramontano, disposta la perizia psichiatrica per Impagnatiello
Cronaca / Meteo, Italia divisa in due: raffica di temporali al Nord, caldo al Sud