Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Il virologo Mira: “L’epidemia può esaurirsi ai primi di giugno”

Di Redazione TPI
Pubblicato il 11 Apr. 2020 alle 09:23 Aggiornato il 11 Apr. 2020 alle 09:28
57
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Giovanni Maga, virologo e direttore dell’Istituto di Genetica Molecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pavia, in un’intervista rilasciata a Leggo ha parlato delle tempistiche per la cosiddetta “fase 2” dell’emergenza Coronavirus. Maga cita le previsioni fatte dalla fondazione Gimbe di Nino Cartabellotta, e parla di un possibile esaurimento dell’epidemia di Coronavirus “ai primi di giugno”. Ciò significa che prima di allora gli italiani non potranno mettere il piede fuori di casa? Non necessariamente. “Potremmo quindi ipotizzare che in alcune zone, su base quindi locale e sempre tenendo conto dell’epidemiologia, ci possano essere dei graduali cambiamenti nelle misure già verso la metà di maggio. Ma tutto dovrà avvenire con la massima sorveglianza. Dovremo essere pronti in caso scoppino eventuali nuovi focolai”.

La “fase 2” potrebbe quindi partire già a metà maggio, perlomeno in alcune aree del paese, e svilupparsi poi gradualmente, con riparture mirate. Difficile, in ogni caso, che prima di giugno possa riaprire tutto. Quanto al pericolo di una seconda ondata, a parere del virologo tale pericolo esiste:  “Dovremo evitare proprio questo. E lo possiamo fare solo se terremo una sorveglianza alta e solo se riusciremo subito a isolare eventuali nuovi focolai”.

In ogni caso, i segnali positivi degli ultimi giorni vanno presi con cautela: “Sono segnali non omogenei geograficamente e neanche in termini quantitativi. Serviranno ancora alcuni giorni per vedere un assestamento più omogeneo. La fase 2 potrà essere impostata solo quando sarà chiaro che tutte le regioni sono in regressione di epidemia e i livelli di circolazione del virus saranno così bassi da consentire di abbassare il livello di rischio”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. [Riservato TPI] “Vi prego fateci chiudere”: la lettera disperata del 25 febbraio scritta dal direttore dell’ospedale di Alzano alla direzione generale / 2. ESCLUSIVO TPI – Parla un dipendente dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi”

3. Coronavirus, cosa prevede il decreto del 10 aprile e quali attività potranno riaprire / 4. “Mascherine in Lombardia? La Regione fa scappare le aziende serie e finisce per comprare dai truffatori”: la denuncia di un intermediario a TPI

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

57
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.