Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Droni, posti di blocco ed esercito: il piano del Viminale per i controlli di Natale

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 4 Dic. 2020 alle 11:49
343
Immagine di copertina

Se le norme contenute nel nuovo Dpcm potranno essere efficaci nel combattere la diffusione del virus, sarà necessario che i controlli per farle rispettare siano ferrei. È per questo il Viminale sta pensando ad un piano di vigilanza serrata anche nelle seconde case. E poi droni e posti di blocco in stazioni e autostrade.

Le “prove generali” le forze dell’ordine le avevano fatte a Pasqua, durante il lockdown totale. Ma il sistema sarà lo stesso e prevedeva i posti di controllo sulle autostrade e le arterie principali (con il sistema a imbuto, quindi tutti passeranno sotto l’occhio vigile della polizia); postazioni ai varchi aeroportuali e ferroviari con particolare attenzione ai treni a lunga percorrenza provenienti dall’estero; droni sulle grandi città per vigilare sulle piazze e individuare eventuali assembramenti.

Tornano ora i posti di blocco: polizia e carabinieri presidieranno le autostrade, i varchi aeroportuali e ferroviari e le stazioni. Nelle grandi città torneranno i droni per vigilare sulle strade più frequentate e sulle piazze. A Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza si aggiungerà anche l’esercito, per l’operazione ‘Strade sicure’.

Il Viminale ha inviato le proprie direttive a tutti i prefetti i quali potranno contare su una task force congiunta dei carabinieri, della polizia e della guardia di Finanza. A questi si aggiungeranno anche i soldati dell’esercito già in campo per l’operazione “Strade sicure” per l’ esercito.

Il Viminale ha individuato anche i periodi più ‘sensibili’ in queste feste: il weekend del 20 dicembre, la vigilia di Natale e il giorno di San Silvestro. In quelle date i controlli saranno più serrati, specie la notte di Capodanno, quando ci si concentrerà soprattutto sulle località turistiche e nelle seconde case, nel caso a qualcuno venga in mente di organizzare feste abusive. Dopo il dpcm insomma, la palla passa alle forze dell’ordine e alle autorità locali: saranno loro a far sì che le norme vengano rispettate da tutti.

Leggi anche: 1. A Natale e Capodanno non si potrà uscire dal proprio Comune, nessuna deroga per i ricongiungimenti: le regole in arrivo / 2. Covid, Speranza presenta al Parlamento il piano vaccini del governo: “Sarà gratuito per tutti gli italiani” / 3. Vaccino Covid, 202 milioni di dosi in arrivo per l’Italia nel primo trimestre 2021

4. Regno Unito, approvato vaccino Pfizer-BioNtech, sarà disponibile in tutto il Paese dalla prossima settimana / 5. Crisanti: “Si parla di sci con 600 morti al giorno. Non siamo un paese normale” / 6. Il matrimonio si trasforma in un incubo a causa del Covid: contagiati 21 invitati su 34. ”È la dimostrazione di quanto sia pericolosa la convivialità in questo periodo”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

343
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.