Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Il matrimonio si trasforma in un incubo a causa del Covid: contagiati 21 invitati su 34. ”È la dimostrazione di quanto sia pericolosa la convivialità in questo periodo”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 2 Dic. 2020 alle 13:07
40
Immagine di copertina

Covid, il matrimonio diventa un focolaio: 21 invitati contagiati

Un matrimonio si trasforma in un vero e proprio focolaio di Covid con 21 dei 34 invitati contagiati, i quali, a loro volta, hanno infettato altri individui per un totale di 45 persone che hanno contratto il virus. A raccontare la vicenda, sottolineando i pericoli della convivialità, specie ora che si avvicinano il Natale, è Maicol Andrea Rossi, tirocinante della scuola di specializzazione in Igiene e medicina preventiva presso l’ Osservatorio epidemiologico di Vercelli. I fatti, così come ricostruito dal Corriere della Sera, si sono svolti a Pavia nel mese di ottobre. Con il numero di contagi che aumentava sempre più, i due neo sposi hanno scelto di limitare il numero di invitati, optando per una lista di 34 persone tra parenti e amici, la maggior parte dei quali provenienti dal Piemonte.

I festeggiamenti si sono svolti regolarmente, ma, una volta terminati, qualche giorno dopo uno degli invitati ha iniziato a sviluppare i primi sintomi del Covid. Risultato positivo al tampone, è iniziata l’indagine epidemiologica che ha portato all’individuazione di 21 contagiati, inclusi i neo coniugi, la metà dei quali sintomatici. Ma non è finita qui perché nel frattempo alcuni degli invitati alle nozze hanno infettato a loro volta altre 13 persone, tra cui un bambino che, da asintomatico, trasmette il Covid ad altri due compagni. Un altro dei contagiati presente alle nozze, invece, si è successivamente recato a un battesimo, dove ha infettato quattro persone, per poi passare il Coronavirus a tre studenti e due colleghi di lavoro (l’uomo è un insegnante). “Tutto è avvenuto in una decina di giorni – commenta Fabrizio Faggiano, professore di Medicina Traslazionale Università del Piemonte Orientale – Sino a quando non saremo fuori dall’emergenza non dovremmo diventare alleati del virus che approfitta di queste occasioni sociali per allargare il suo raggio d’azione. Ben vengano le restrizioni”.

Leggi anche: 1. Natale, Governo pronto a varare il Dpcm. Spostamenti, cenone, divieti: tutte le misure / 2. Esclusivo TPI: Poste Italiane, 9 dipendenti positivi a Sesto Fiorentino. “Niente tamponi, costretti a lavorare con la febbre” / 3. Le imprese fermarono la zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro: anche il New York Times da ragione all’inchiesta di TPI

4. L’antropologo dell’Aquila: “I virologi che minimizzano il Covid sono come quegli esperti che nel 2009 rassicurarono sul terremoto” / 5. Galli a TPI: “Non possiamo permetterci le riaperture. Le interviste? Troppe, mi impediscono di lavorare” / 6. Vaccino, Moderna chiede autorizzazione a Fda ed Ema: “Efficacia 94,1% ma al 100% per forme gravi”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

40
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.