Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Ue, ritorna lo stop ai viaggi turistici dagli Stati Uniti. Fipe: “Estendere uso Green pass se aumento i contagi”

Immagine di copertina

COVID, LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI DALL’ITALIA E DAL MONDO

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Per la prima volta da più di due mesi, ieri una delle regioni italiane è tornata in zona gialla. Dopo aver superato tutti e tre i parametri stabiliti dal governo per determinare le fasce di rischio, la Sicilia ieri ha continuato a far registrare il maggior numero di contagi tra tutte le regioni e province autonome del paese. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, martedì 31 agosto 2021:

COVID, LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA

Ore 18.30 – Fipe: “Estendere uso Green pass se aumento i contagi” – Se dovessero aumentare i casi di Coronavirus “deve esserci un’estensione progressiva del Green pass, oggi previsto solo per ristorazione, musei e cinema”. Lo sostiene Lino Enrico Stoppani, presidente della Federazione italiana pubblici esercizi. “Bisogna andare oltre a questa dimensione limitata”, ha aggiunto, sottolineando “i danni sui fatturati” ma anche “l’incertezza per il rischio collegato alle varianti”.

Ore 17.00 – Sileri: Proposta D’Amato, il dovere dei medici è curare tutti – “La proposta di D’Amato mi sembra più una provocazione, ma parlo da medico e il nostro dovere è curare tutti, anche chi ha comportamenti a rischio”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri alla trasmissione Timeline su SkyTG24, commentando la controversa proposta dell’assessore alla Salute della regione Lazio di far pagare le cure a chi sceglie di non vaccinarsi contro Covid-19 e viene ricoverato. “D’Amato ha fatto un lavoro eccezionale e se ha fatto questa proposta avrà le sue motivazioni, ma non so quanto possa essere realizzata”, ha aggiunto Sileri.

Ore 16.00 – Cts: guariti devono vaccinarsi anche se hanno anticorpi – Fabio Ciciliano, membro del Comitato tecnico scientifico (Cts) del ministero della Salute, ha confermato che chi è guarito da Covid-19 deve comunque sottoporsi alla vaccinazione. “Il vaccino non è assolutamente controproducente”, ha detto il dirigente medico della polizia di stato a Radio Anch’io, aggiungendo che bisogna “pensare in una logica di massima cautela e massima precauzione”.

Ore 15.00 – Otto persone denunciate per minacce a Bassetti – Sono otto le persone fino ad ora denunciate dalla Digos di Genova per le minacce ricevute via social all’infettivologo Matteo Bassetti da parte di esponenti no vax.

Ore 14.00 – Galli: “Solidarietà a Bassetti per le minacce no vax” – “Al professor Bassetti va la mia piena solidarietà per le minacce ricevute dai no vax, tanto inaccettabili quanto esemplificative dello squallore di chi le fa”. Lo dichiara il primario dell’ospedale Sacco di Milano, Giovanni Galli, commentando le minacce ricevute da Matteo Bassetti da alcuni no vax. “Con il professor Bassetti  – aggiunge Galli all’Adnkronos Salute – raramente mi sono trovato  d’accordo, anche su molte sue esternazioni, soprattutto dello scorso anno, in tutto il periodo estivo e in gran parte di quello autunnale. Ma questo non cambia la mia vicinanza in queste circostanze. Mi auguro che tutto questo non influisca più di tanto sulla sua vita quotidiana. Purtroppo in determinati contesti si sono annidati personaggi con connotazioni che vanno oltre il semplice aspetto no vax”.

Ore 12.30 – Sileri: “Rischiamo altri 30mila morti in autunno” – “In autunno vi sarà una recrudescenza, prevalentemente per i non vaccinati. Se dovessero rimanere questi i numeri dovremo soffrire la morte di 30mila persone, probabilmente, considerando i non vaccinati. Questo non è accettabile. È l’ultima chiamata. Bisogna vaccinare e proteggere la popolazione”. Lo ha dichiarato ad Agorà Estate il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. Leggi la notizia completa.

Ore 12.00 – D’Amato: “i no vax si paghino i ricoveri da soli” – Gli antivaccinisti che si ammaleranno di Covid-19 dovranno pagare per ricoverarsi nel Lazio. È il piano controverso annunciato dall’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato in un’intervista a Il Messaggero, in cui ha spiegato che un ricovero in terapia intensiva ha un costo di circa 1500 euro al giorno. “Queste persone che rifiutano la vaccinazione mettendo a rischio la libertà altrui devono assumersi la responsabilità fino in fondo delle proprie scelte e delle proprie azioni”, ha detto. Leggi la notizia completa.

Ore 11.00 – Von der Leyen: “Raggiunto target 70% adulti vaccinati” – La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato che è stato raggiunto il target del 70% degli adulti europei vaccinati contro il Covid.

Ore 10.00 – Sardegna e Calabria a rischio zona gialla – Dopo la Sicilia, che ora rischia addirittura il passaggio in zona arancione, Sardegna e Calabria potrebbero passare in zona gialla già a partire da lunedì 6 settembre. Leggi la notizia completa.

Ore 9.00 – Green Pass, la proposta di Speranza: “Estendere obbligo a dipendenti pubblici” – “Si può valutare se procedere con l’estensione del passaporto vaccinale. Ad esempio per i dipendenti della pubblica amministrazione”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un’intervista a La Repubblica.

Ore 8.00 – Israele: 10.946 casi in 24 ore – Israele ha registrato il più alto numero di casi dall’inizio della pandemia: ben 10.946.

Ore 07.00 – Ue, ritorna lo stop ai viaggi turistici dagli Stati Uniti – I paesi dell’Unione europea hanno approvato la reintroduzione di restrizioni su viaggi non essenziali dagli Stati Uniti, che erano state rimosse a giugno. Secondo una nota dell’Ue, la raccomandazione è stata approvata da una maggioranza qualificata degli ambasciatori europei. Spetterà comunque ai singoli paesi membri dell’Unione decidere se implementarla, con la possibilità ad esempio di rinunciare alle restrizioni per chi è già vaccinato. L’amministrazione Biden era stata criticata per aver mantenuto le restrizioni sugli arrivi dai paesi dell’Ue. La misura rischia di avere ricadute sulle aziende del settore turistico e sulle compagnie aeree. Oltre agli Usa, sono stati rimossi dall’elenco dei paesi da cui sono consentiti gli arrivi senza restrizioni Israele, Libano, Montenegro, Kosovo e Macedonia del Nord.

COVID, COSA È SUCCESSO IERI

Viminale: garantita libertà di manifestare ma non saranno ammesse violenze – Il ministero dell’Interno ha dichiarato che “non saranno ammessi atti di violenza e minacce” durante le proteste. “Il Viminale assicurerà come sempre la libertà di manifestare pacificamente nel rispetto delle regole ma non saranno ammessi atti di violenza e minacce”, ha detto in una nota il ministero, affermando che la ministra Lamorgese riunirà nei prossimi giorni il Centro di Coordinamento per le attività di monitoraggio, analisi e scambio di informazioni a seguito dei “recenti episodi di intolleranza e violenza che hanno colpito, tra gli altri, alcuni cronisti nel corso delle manifestazioni di protesta contro le misure anti-Covid assunte dal governo”.

Allarme dell’Oms, le vaccinazioni rallentano in Europa – “Lo scetticismo sui vaccini e la negazione della scienza ci impediscono di stabilizzare questa crisi” provocata da Covid. Lo ha detto il direttore dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per l’Europa, Hans Kluge, ribadendo che questo “non serve a niente e non fa bene a nessuno”. “Nelle ultime sei settimane le vaccinazioni sono diminuite del 14%, a causa di una mancanza di accesso ai vaccini in certi paesi e la mancanza di un’accettazione della vaccinazione in altri”, ha detto Kluge, lanciando l’allarme per un rallentamento delle vaccinazioni anti-Covid in Europa. Il direttore per l’Europa dell’Oms ha esortato i governi ad aumentare la capacità di produzione e a condividere le dosi disponibili. Intanto, l’Oms ha dichiarato di ritenere “affidabile” una proiezione secondo cui fino al primo dicembre in Europa potrebbero contarsi altri 236mila morti a causa della pandemia da Covid-19.

Speranza: piena solidarietà a giornalisti aggrediti – “Ancora una violenta e inaccettabile aggressione”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza ha commentato l’aggressione subita dal cronista di Repubblica Francesco Giovannetti durante una protesta contro il green pass. “Ai giornalisti coinvolti va la mia piena solidarietà. Dobbiamo dire basta a questi gravi episodi”. Il cronista e videomaker è stato aggredito durante un presidio no-green pass organizzato di fronte al ministero della Pubblica Istruzione.

No vax insegue e minaccia professor Bassetti, denunciato – Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, è stato inseguito e minacciato domenica sera da un uomo di 46 anni. “Ci ucciderete tutti con questi vaccini e ve la faremo pagare”, gli ha urlato l’aggressore, che ha iniziato a inseguirlo riprendendolo col telefonino dopo averlo incontrato per strada. La polizia, insieme alla Digos, ha identificato l’uomo e lo ha denunciato per minacce gravi. Gli investigatori stanno lavorando anche per l’identificazione degli utenti che negli scorsi mesi hanno insultato e minacciato l’infettivologo sui social e via telefono.

Sicilia: ancora boom di contagi – In Sicilia sono stati registrati 1.600 casi su 11.243 tamponi processati nelle ultime 24 ore, ancora al primo posto in Italia per contagi giornalieri. Secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute i guariti sono stati 526, mentre gli attuali positivi sono saliti a 28.489. Oggi sono state riportate 9 vittime, che riguardano decessi registrati nei giorni precedenti (uno ieri, uno il 29 agosto e 7 il 28 agosto). Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 831, mentre si trovano in terapia intensiva 116 pazienti.

Trasporti: Giovannini, no a controllori su ogni autobus – Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini ha assicurato che non saranno presenti controllori per ogni autobus per verificare il rispetto delle norme anti-Covid e la validità del green pass. “Come abbiamo scritto nelle linee guida, immaginiamo il controllo a terra, magari a campione”, ha detto Giovannini alla Festa nazionale dell’Unità di Bologna, correggendo il tiro dopo le dichiarazioni degli scorsi giorni. “Discuteremo con sindacati e società proprio per capire sul posto di lavoro la sicurezza dei lavoratori, perché purtroppo sappiamo che sono oggetto di reazioni violente”, ha aggiunto.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Rt ancora in calo in Italia, lieve diminuzione di ricoveri e terapie intensive
Cronaca / È arrivato il numero 1 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 5.117 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 1,7%
Cronaca / Covid, Bassetti: “La pandemia potrebbe finire entro la prossima primavera”
Cronaca / Gimbe: "In ospedale quasi esclusivamente non vaccinati"