Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Draghi sente Macron: “Se arriva OK dell’Ema AstraZeneca riparte”. Cts ridotto a 12 membri, Locatelli coordinatore

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Covid, le ultime notizie di oggi (16 marzo 2021) in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Italia, Germania e Francia sospendono AstraZeneca “in via precauzionale”; è atteso a breve un pronunciamento dell’Ema sul tema. Intanto, sono più di 7 milioni le persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino [qui i dati in tempo reale] e due milioni i cittadini che hanno ricevuto anche la seconda dose. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, martedì 16 marzo, sul Covid-19 in Italia e nel mondo, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE: LA DIRETTA

Ore 19,55 – Nuovo Cts con 12 membri, Locatelli coordinatore – Cambia il Comitato tecnico scientifico: dopo l’uscita di Agostino Miozzo, diventa coordinatore il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli, affiancato dal presidente dell’Iss Silvio Brusaferro come portavoce unico. I membri sono ridotti a 12.

É quanto stabilito dal Capo Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, che “preso atto delle recenti dimissioni del Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, dottor Agostino Miozzo, e in relazione alla nuova fase dell’emergenza coronavirus, con l’accelerazione delle attività inerenti al nuovo piano vaccinale”, ha ritenuto opportuno razionalizzare le attività del CTS, al fine di ottimizzarne il funzionamento anche mediante la riduzione del numero dei componenti.

In quest’ottica, si legge in una nota, “saranno coinvolti esperti appartenenti non solo al campo scientifico-sanitario ma anche ad altri settori, come ad esempio al mondo statistico, matematico-previsionale o ad altri campi utili a definire il quadro della situazione epidemiologica e ad effettuare l’analisi dei dati raccolti necessaria ad approntare le misure di contrasto alla pandemia”.

Ore 19,00 – Palazzo Chigi: “La sospensione di AstraZeneca sarà riassorbita. In 4 giorni almeno 200mila vaccinazioni in meno” – Se la sospensione del vaccino Astrazeneca durerà quattro giorni fino a giovedì 18 marzo, il rallentamento “potrà essere riassorbito nell’arco di un paio di settimane, anche grazie all’incremento della quantità del vaccino Pfizer stimato in 707.850 dosi”. Lo si apprende da fonti di palazzo Chigi, dopo un approfondimento con il Commissario per l’emergenza Figliuolo. Per palazzo Chigi l’impatto della sospensione di quattro giorni del vaccino Astrazeneca, “fino al pronunciamento dell’Ema e quindi dell’Aifa”, può valutarsi “in circa 200mila vaccinazioni in meno”.

Ore 18,30 – Draghi e Macron: “Se riceviamo  l’Ok dell’Ema AstraZeneca riparte” – Sospensione del vaccino Astrazeneca è “temporanea e cautelativa” e durerà fino a giovedì 18 marzo. “In caso di conclusione positiva” degli accertamenti dell’Ema, il Presidente del Consiglio Mario Draghi e il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, “sono pronti a fari ripartire speditamente la somministrazione del vaccino Astrazeneca”. Questa la linea scaturita da una telefonata odierna tra Draghi e Macron.

Ore 15,50 – AstraZeneca: autopsia musicista Biella, no nesso con vaccino. Non ci sarebbe alcuna correlazione tra la morte di Sandro Tognatti, il musicista biellese morto domenica, e la somministrazione del vaccino AstraZeneca, avvenuta 17 ore prima. I primi risultati dell’autopsia eseguita questa mattina – secondo quanto si apprende – avrebbero attribuito la morte del 57enne a un infarto cardiaco. L’esame autoptico è stato effettuato dal dottor Roberto Testi, medico legale componente del comitato tecnico scientifico dell’Unità di crisi regionale. Maggiori dettagli saranno disponibili una volta completate le analisi sui tessuti prelevati.

Ore 14,39 – Vaccino AstraZeneca, l’Ema: “Per ora nessuna correlazione con le trombosi. In corso nuove analisi, giovedì i risultati” (Qui l’articolo completo)

Ore 12, 30 – AstraZeneca: alle 14 conferenza stampa dell’Ema – Alle 14 si terrà una conferenza stampa dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) sul caso AstraZeneca. Lo ha annunciato il portavoce della Commissione europea. (Qui la diretta della conferenza stampa)

Ore 12,30 – Von der Leyen pronta a vaccinarsi con AstraZeneca – La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nonostante la sospensione della somministrazione in diversi Paesi Ue, inclusa la Germania, sarebbe pronta a ricevere il vaccino AstraZeneca. “Certo” è stata la risposta di Eric Mamer, portavoce della Commissione, alla domanda se la presidente confermava o meno la sua disponibilità a ricevere la dose.

Ore 11,30 – Von der Leyen: “Accordo con Pfizer per anticipo 10 milioni dosi” – La Commissione europea e BioNTech-Pfizer hanno raggiunto un accordo sulla consegna accelerata di 10 milioni di dosi per il secondo trimestre. “So quanto sia cruciale il secondo trimestre per l’attuazione delle nostre strategia di vaccinazione negli Stati membri” ha spiegato la presidente della Commissione ue, Ursula von der Leyen. “Questi 10 milioni di dosi accelerate porteranno la dosi totali di BioNTech-Pfizer nel secondo trimestre a oltre 200 milioni. Questa è un’ottima notizia”.

Ore 10,30 – Speranza: “Non siamo come a marzo 2020, svolta vicina” – “La svolta è vicina e ci si può mettere nelle condizioni di guardare alle prossime settimane con ragionata fiducia e consapevolezza. Abbiamo bisogno di vaccinazione che è la chiave fondamentale per uscire da questa situazione”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso del colloquio “Strategie per la riforma del sistema e vincere la pandemia” organizzato da Rcs Academy.

Ore 10,00 – Quasi 7 milioni i vaccini somministrati in Italia – Sono 6.853.263 le dosi di vaccino somministrate fino ad ora in Italia. Tra questi, 2.054.625 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Ore 9,00 – Anche la Svezia sospende AstraZeneca – Anche la Svezia ha deciso di sospendere la somministrazione del vaccino AstraZeneca. Lo riporta il Guardian. L’Agenzia della sanità svedese ha spiegato che si tratta di una “misura precauzionale”.

Ore 8,30 – AstraZeneca, Speranza: “Chi lo ha fatto non deve preoccuparsi” – “Chi ha già fato il vaccino AstraZeneca non ha ragione di essere preoccupato”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervistato dal direttore del Corriere della Sera, Luciana Fontana, in merito alla sospensione del vaccino anglo-svedese in Italia e in altri Paesi europei.

Ore 07.00 – AstraZeneca, Orlando: “Brutto colpo ma è una misura cautelare” – La sospensione del vaccino AstraZeneca “è stato un brutto colpo, ma non dobbiamo demoralizzarci, ci sono altri vaccini e questa sospensione è a carattere cautelare. Non siamo di fronte ad un verdetto, siamo di fronte ad una cautela necessaria. Nessuno ha detto che questo vaccino non è utilizzabile se, come speriamo sarà utilizzabile, riprenderemo con la tabella di marcia. Se non sarà così, avremo altri strumenti con cui fronteggiare la pandemia”. Lo ha affermato il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ospite di Tg2 Post su Rai2.

COVID, cosa è successo ieri

Da ieri in vigore il nuovo decreto: le Faq del governo su spostamenti, sport e chiusure – Ecco i chiarimenti su cosa si può fare e cosa no da oggi fino al 6 aprile.

A Torino un uomo di 37 anni positivo al Covid è fuggito dall’ospedale, è tornato a casa e si è suicidato – Aveva scoperto in ospedale di essere positivo al Covid, ma era fuggito ed era tornato a casa, dove si è sparato un colpo di pistola. È quanto accaduto ieri, domenica 14 marzo 2021, a un uomo di 37 anni che viveva in provincia di Torino. Qui la notizia completa.

Agostino Miozzo lascia la guida del Cts: andrà ad affiancare il ministro Bianchi sulla scuola – La decisione, concordata con Palazzo Chigi e col ministero della Salute, è stata ufficializzata ieri con una lettera di dimissioni. Qui la notizia completa.

Aifa sospende il vaccino Astrazeneca in Italia “in via precauzionale”. Stop anche in Francia, Germania e Spagna – L’Aifa ha deciso di estendere “in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema”, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid-19 “su tutto il territorio nazionale”. Tale decisione, spiega l’Agenzia, “è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei Ulteriori approfondimenti sono attualmente in corso”.

Leggi anche: 1. Come cambiano i colori delle Regioni: tutta Italia in rosso o in arancione, Sardegna resta in area bianca; // 2. Draghi: “Nuove restrizioni necessarie per limitare i morti. Per i vaccini attendano tutti il proprio turno”; // 3. Dal 15 marzo scompare l’area gialla, zona rossa nazionale a Pasqua: ecco le restrizioni decise oggi dal governo nel nuovo decreto anti-Covid; // 4. La pandemia economica non ha bollettini quotidiani, ma in Italia ci sono un milione di poveri in più (di Giulio Cavalli)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Rt ancora in calo in Italia, lieve diminuzione di ricoveri e terapie intensive