Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Coronavirus, Emiliano verso il ripristino della zona arancione per parte della Puglia

Le province di Foggia e Bat e parte dell’area Murgiana della città metropolitana di Bari potrebbero tornare a essere zona arancione sulla base di un'ordinanza del presidente della Regione. Intanto domenica, si applicheranno in tutta la Puglia le regole della zona gialla in applicazione della ordinanza del Ministro Speranza

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 5 Dic. 2020 alle 19:47 Aggiornato il 5 Dic. 2020 alle 19:54
40
Immagine di copertina
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Credit: ANSA/RENATO INGENITO

Covid in Puglia: Emiliano verso proroga di zona arancione

Da domani, domenica 6 dicembre, la Puglia sarà in zona gialla ma il governatore della Regione, Michele Emiliano, vuole concordare con il ministro della Salute Roberto Speranza il mantenimento di misure speciali per le aree più colpite. Le province di Foggia, la Bat e una parte dell’area metropolitana di Bari, quella della Murgia, potrebbero tornare a essere zona arancione sulla base di un’ordinanza del presidente della Regione.

“La classificazione come zona gialla della Puglia in base agli indicatori e agli algoritmi messi a punto dal Governo potrebbe non offrire sufficienti garanzie per la tenuta di alcuni territori”, scrive su Facebook Emiliano.”Stasera video conferenza con i presidenti delle province e dell’area metropolitana e con i sindaci delle province interessate e col Presidente Anci Puglia Domenico Vitto per acquisire il loro parere sulla possibilità di mantenere in parte della Puglia la zona arancione“, aggiunge.

“La bozza dell’ordinanza verrà sottoposta al Ministro della Salute Roberto Speranza che deve – assieme al governo – assicurare le coperture per i ristori alle aziende che avranno limitazioni operative a causa della proroga della zona arancione”, ha spiegato Emiliano. “L’eventuale ordinanza a mia firma prenderà efficacia nella prossima settimana con il dovuto preavviso“. Intanto, domani e domenica, si applicheranno in tutta la Puglia le regole della zona gialla in applicazione della ordinanza del Ministro Speranza”, ha concluso il presidente.

Il presidente ha aggiunto che “non mi tranquillizza il fatto che il sistema sanitario pugliese non sia più sotto pressione come qualche giorno fa. Non mi tranquillizza che le nostre terapie intensive e i reparti Covid siano disponibili per nuovi ricoveri. La nostra capacità ospedaliera non può essere la motivazione per abbassare la guardia sul controllo dei contagi. Gli operatori sanitari sono stanchi e non possiamo pensare di lasciare solo agli ospedali il compito di fronteggiare la situazione”. In ultimo, “anche molti sindaci lamentano la difficoltà delle Forze dell’Ordine di far rispettare ai cittadini le norme anti Covid”, ha concluso Emiliano.

Covid, oggi in Puglia 1884 nuovi casi e 28 decessi

Oggi  in Puglia, su 10.119 test per l’infezione da Covid-19, sono stati registrati 1.884 casi positivi: 629 in provincia di Bari, 182 in provincia di Brindisi, 230 nella provincia BAT, 444 in provincia di Foggia, 139 in provincia di Lecce, 255 in provincia di Taranto, 5 casi di provincia di residenza non nota.  Si contano, poi, 28 decessi: 6 in provincia di Bari, 10 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 8 in provincia di Taranto, un residente fuori regione. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 832.380 test, 16.704 sono i pazienti guariti, 44.160 sono i casi attualmente positivi.

Leggi anche: Otto regioni cambiano colore: Toscana e Campania diventano arancioni, Emilia-Romagna gialla. Solo l’Abruzzo rimane in zona rossa

40
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.