Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Il mondo sta entrando nell’era delle pandemie. Il Covid sarà endemico, possibili nuove ondate”

Immagine di copertina
Credit: EPA/PIYAL ADHIKARY

È la prospettiva analizzata da un pool di scienziati provenienti da tutto il mondo nel rapporto pubblicato sul sito della Commissione Europea in occasione del Global Health Summit

In occasione del Global Health Summit un panel di 26 scienziati ha pubblicato un rapporto sul sito della Commissione Ue nel quale si afferma che il mondo sta entrando in unaage of pandemics“, un’era di pandemie.

“Gli sforzi di oggi per affrontare il Covid-19 – avvertono gli esperti – dovrebbero includere investimenti e misure di risposta che abbiano il maggior potenziale possibile per un miglioramento sostenibile della prevenzione, inclusi gli investimenti in risorse umane e nella loro formazione, della preparazione e della risposta alle minacce globali per la salute“.

“La probabile traiettoria per il SarsCoV2 è di diventare endemica con dei focolai stagionali a causa della diminuzione dell’immunità naturale, della copertura globale insufficiente dei vaccini e/o dell’emergere di nuove varianti non controllate dai vaccini attuali. Nuove ondate epidemiche sono possibili soprattutto nei paesi con bassa copertura vaccinale”. È quanto aggiunge il pool dei 26 scienziati provenienti da tutto il mondo. “Un’equità globale nell’accesso alle risorse“, avvertono, “è sia un imperativo morale che un’esigenza critica per il controllo della pandemia“.

La risposta al Covid deve essere globale, quindi. “Nessun Paese è al sicuro finché tutti non sono al sicuro” dice Peter Piot, microbiologo belga consigliere della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e direttore della London School of Hygiene & Tropical Medicine.

Age of Pandemic by Davide Falcioni

Leggi anche: I ricchi si vaccinano, i poveri aspettano: tutti i dati sulla disuguaglianza dell’immunizzazione

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Un’auto data alle fiamme, poi gli spari: banditi assaltano portavalori nel nord della Sardegna | VIDEO
Cronaca / Muore in un incidente il giorno prima della laurea: è giallo sulla morte di Riccardo
Cronaca / Covid, Galli: “Stop alla quarantena dopo cinque giorni? I non vaccinati restano contagiosi più a lungo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Un’auto data alle fiamme, poi gli spari: banditi assaltano portavalori nel nord della Sardegna | VIDEO
Cronaca / Muore in un incidente il giorno prima della laurea: è giallo sulla morte di Riccardo
Cronaca / Covid, Galli: “Stop alla quarantena dopo cinque giorni? I non vaccinati restano contagiosi più a lungo”
Cronaca / Puglia, disabile condannata a pagare 9.500 euro per un sit-in in sedia a rotelle
Cronaca / Genova, filonazismo e pedopornografia su Telegram: arrestati tre giovani
Cronaca / Caso Genovese, la vittima: “Corona voleva convincermi a raccontare tutto. Audio dell’incontro finito in tv”
Cronaca / “Mia figlia è stata violentata. State attenti”: la denuncia shock su Facebook
Cronaca / Sanità in crisi, madre chiede un prestito per curare la figlia: “Costretta a rivolgermi ai privati”
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana