Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Coronavirus, Sala bacchetta i milanesi: “Non correte nei supermercati, pensate a chi è in difficoltà” | VIDEO

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha pubblicato un video sui social nel quale parla direttamente ai cittadini milanesi e li rimprovera per aver svuotato i supermercati

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 24 Feb. 2020 alle 12:41 Aggiornato il 24 Feb. 2020 alle 15:18
444

Coronavirus, il video-messaggio per i milanesi del sindaco Sala

La Lombardia è la regione in Italia con il maggior numero di casi di coronavirus. Il sindaco di Milano, Beppe Sala, si è rivolto direttamente ai cittadini attraverso i social per aggiornarli sulla situazione nel capoluogo e dare loro dei consigli. Innanzitutto spiega che il Comune, d’accordo con la Regione, ha diffuso delle regole per limitare la diffusione del contagio. “Non stiamo a discuterle, applichiamole”, raccomanda il primo cittadini.

Sui trasporti e le funzioni pubbliche annuncia: “Lavoreremo perché i servizi funzionino al meglio e gli uffici resteranno aperti”. Infine, conclude con un suggerimento: “Al posto di correre nei supermercati pensiamo a chi è in difficoltà e alle persone più fragili come i nostri anziani. Una società matura e sensibile si comporta in questa maniera”.

Sala si riferisce a quanto sta circolando in queste ore come le notizie sugli scaffali dei supermercati milanesi presi letteralmente d’assalto alla ricerca di beni di primaria necessità.

Durante la giornata di ieri, 23 febbraio 2020, dopo il divieto di entrare e uscire da questi territori, si sono registrate lunghe code e scaffali vuoti in diversi market. La situazione è critica in particolare a Casalpusterlengo, dove si riversano anche gli abitanti di Codogno, in cui sono chiuse tutte le catene della grande distribuzione. Molte di queste hanno deciso di non fare più nemmeno consegne a domicilio, per timore che i fornitori si contagino.

Armageddon Italia: svuotare i supermercati è il modo “migliore” per soccombere al Coronavirus (e alla paura)

Leggi anche:

TPI REPORTAGE da Codogno, il paese fantasma con l’incubo del contagio da Coronavirus (di Giulio Cavalli)

“I miei colleghi spargevano il sale al mio passaggio”: il caso dei giornalisti in quarantena per il Coronavirus (di Selvaggia Lucarelli)

Ecco due cose che abbiamo capito del virus: parla Italiano e viaggia in business Class, non si annida in Africa ma nel profondo nord (di Luca Telese)

Coronavirus, l’infermiera entrata in contatto con il paziente 1 ha violato la quarantena (di Franco Bagnasco)

Coronavirus in Italia, Burioni a TPI: “Chi è tornato dalla Cina senza sintomi doveva essere isolato. Ora niente panico: quarantena per tutti i possibili infetti”

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: segui tutti gli aggiornamenti in diretta su TPI

444
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.