Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coprifuoco alle 23 e sale ristoranti al chiuso aperte: cosa può cambiare da domani

Immagine di copertina

Domani la cabina di regia deciderà se spostare il coprifuoco alle 23 e se aprire le sale al chiuso dei ristoranti e dei pub.

In realtà la decisione sembra ormai come già presa, salvo colpi di scena dell’ultima ora il coprifuoco dovrebbe slittare alle ore 23 a partire da lunedì 24 maggio.

La Lega di Salvini e dall’opposizione Fratelli d’Italia chiedono una riapertura totale da subito, ma il ministro della Salute Roberto Speranza chiede prudenza. Mario Draghi tenterà la mediazione, ma è chiaro che la sua sarà la linea della prudenza: si aprirà, ma senza “sbragare”.

E che sarà così lo si è capito dal fatto che al netto delle decisioni che la Cabina di regia prenderà domani, si attenderà comunque il monitoraggio di venerdì 21 maggio prima di dare seguito alle maggiori libertà a lungo richieste.

Riapertura sale al chiuso

La riapertura delle sale al chiuso di ristoranti e pub è prevista al momento per il giorno 1 giugno, ma il centrodestra preme per una riapertura anticipata. Salvini ha chiesto una riapertura almeno al 50 per cento delle sale senza spiegare il significato della sua richiesta, dal momento che comunque le riaperture prevedono dei requisiti di distanziamento tra i tavoli che ridurranno la capienza delle sale interne.

Per i bar si va verso l’accordo sul servizio al bancone che questo governo aveva vietato, a differenza del governo Conte che non aveva mai vietato il servizio al bancone del bar. Non è chiaro se tale “libertà” sarà concessa dal 24 maggio o se bisognerà aspettare l’1 giugno.

Piscine e parchi tematici

Per le piscine nulla è stato previsto, ma si presume e si spera in una riapertura l’1 giugno. Mentre i parchi tematici dovranno attendere l’1 luglio.

Leggi anche: 1. Coprifuoco e riaperture, pronte le nuove misure del Governo. È la settimana decisiva / 2. Sileri: “Addio mascherine quando avremo 30 milioni di italiani vaccinati” / 3. Massa Carrara, tirocinante 23enne riceve per errore sei dosi di vaccino: ricoverata in osservazione

4. Vacanze al mare: il calendario della riaperture delle spiagge, regione per regione / 5. Come funziona il Green Pass: da metà maggio tornano i turisti in Italia /6. Estate: green pass, coprifuoco spostamenti. Tutte le regole per le vacanze

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Treviso, uccisa a coltellate mentre prendeva il sole: l’assassino si è costituito
Cronaca / Covid, oggi 951 nuovi casi e 30 morti: il bollettino del 23 giugno
Cronaca / Ddl Zan, il testo della nota ufficiale inviata dal Vaticano all’ambasciata italiana
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Treviso, uccisa a coltellate mentre prendeva il sole: l’assassino si è costituito
Cronaca / Covid, oggi 951 nuovi casi e 30 morti: il bollettino del 23 giugno
Cronaca / Ddl Zan, il testo della nota ufficiale inviata dal Vaticano all’ambasciata italiana
Cronaca / Barbara D'Urso: "Ho paura, lo stalker è stato visto sotto casa mia"
Cronaca / Alessandra Mussolini a favore di adozioni gay e del ddl Zan: “Io e Luxuria ormai siamo amiche”
Cronaca / Consiglio di Stato annulla sentenza Tar e ordinanza sindaco: la produzione prosegue
Cronaca / I sandali, l’allarme dopo 9 ore e le tracce di sangue: cosa non torna nel ritrovamento di Nicola Tanturli
Cronaca / Perché c’è Spiderman alla messa del Papa
Cronaca / La madre di Nicola racconta la scelta di vita nei boschi: “Non volevo sfruttare né essere sfruttata”
Cronaca / “Appena ci ha visto si è messo a piangere”: le parole del giornalista che ha ritrovato Nicola