Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Congiunti, il paesino in provincia di Pescara diventato la meta più cercata sul web

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 1 Mag. 2020 alle 17:30
1.6k
Immagine di copertina
Credits: Twitter

Congiunti, il paese in provincia di Pescara meta più cercata | Coronavirus

C’è un paesino, o meglio ancora una frazione, in provincia di Pescara che da qualche giorno è diventata la meta più cercata sul web in Italia: si chiama Congiunti. Un nome, questo, che negli ultimi giorni è andato davvero di moda nel nostro Paese, soprattutto dopo l’ultimo Dpcm annunciato dal premier Giuseppe Conte che regola gli spostamenti nella Fase 2 del Coronavirus, a partire dal 4 maggio. La confusione generata dai congiunti nominati dal presidente del Consiglio per indicare chi ciascuno di noi può andare a trovare nella prima fase post lockdown ha portato moltissimi utenti a digitare la parola sui motori di ricerca. Con il risultato che in tanti hanno cliccato anche sul sito della frazione del comune di Collecorvino, a Pescara.

Così, in poche ore dopo la conferenza di Conte, sul web è montata l’ironia sulla frazione di Congiunti. “L’unico posto in cui si può andare senza scuse sull’autocertificazione”, ha scritto qualche utente, mentre altri hanno iniziato a far circolare i primi meme con il cartello stradale all’ingresso del paesino. Consultato da Leggo, anche il sindaco di Collecorvino, Antonio Zaffiri, ci ha scherzato su: “Ci stiamo organizzando affinché non si creino assembramenti – ha detto – visto che la foto con l’indicazione di Congiunti è diventata virale”. La frazione si chiama così perché proprio in quella zona si riuniscono i fiumi Tavo e Fino, formando il Saline. E adesso Congiunti ha una nuova storia da raccontare: di quando per un’incredibile coincidenza e per poche ore è diventato il paesino più famoso d’Italia.

Leggi anche:

1. Lo strano caso della Liguria: record di morti e contagi ma ha interrotto in anticipo il lockdown / 2. Primo maggio, il messaggio di Conte ai lavoratori: “Se scendono i contagi, in alcune zone si riapre prima” / 3. “La Lombardia è pronta a ripartire”: l’ennesimo spot (pagato dai cittadini) per nascondere i fallimenti del modello lombardo

4. Esclusivo TPI – “Al Don Gnocchi di Malnate (Varese) i morti per Covid sono il triplo del dato ufficiale”: parla un infermiere dell’Rsa / 5. Ritratto dell’Italia colpita dal Covid: code e assembramenti al Monte dei Pegni di Torino / 6. Le mascherine della Protezione civile? Acquistate da aziende con sede in paradisi fiscali e già escluse da gare pubbliche

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

1.6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.