Covid ultime 24h
casi +15.370
deceduti +310
tamponi +331.734
terapie intensive -26

Migliori università al mondo, Italia tra le “top 5” per la ricerca Covid. La Sapienza prima per Studi classici

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 4 Mar. 2021 alle 15:27
48
Immagine di copertina
Credits: ANSA/CLAUDIO PERI

QS World University Rankings by Subject 2021, la classifica delle migliori università del mondo

Orgoglio nazionale per la Sapienza di Roma che si aggiudica il primo posto al mondo per la categoria Studi classici e Storia antica (Classics & Ancient History) nella classifica delle migliori università del globo in base ai singoli programmi, la QS Ranking by Subject 2021. L’ateneo romano batte anche la prestigiosa università di Oxford (ora al secondo posto).

Ottimo risultato anche per il Politecnico di Milano che si piazza al quinto posto in Arte e Design e al decimo in Architettura, mentre in Ingegneria e Computer Science, perde qualche posizione ma mantiene 5 diverse materie di studio nella top 50 mondiale.

Eccelle anche la Bocconi di Milano che si trova in settima posizione per la categoria Business and Management, 14esima in Accounting and Finance e 18esima in Economics and Econometrics. Ma la classifica QS World University Ranking by Subject 2021 che premia la performance di 452 indirizzi di studio in 52 università italiane porta con sé un’altra grandiosa notizia per il nostro paese. L’Italia è riconosciuta come uno dei 5 migliori stati al mondo per la produzione di ricerca scientifica relativa al Covid-19. Lo rivela Scopus, il database scientifico creato dalla casa editrice Elsevier e utilizzato da QS per calcolare la produzione di ricerca scientifica degli atenei di tutto il mondo.

Le classifiche di QS Ranking by Subject 2021, divise per materia, vengono compilate dagli analisti dell’istruzione superiore QS e forniscono un’analisi sulle prestazioni di 13.883 programmi universitari di 1440 università in tutto il mondo in 51 discipline.

“Le classifiche hanno evidenziato delle aree – specialmente gli indicatori “produzione scientifica” e “reputazione” per Scienze Ambientali, Informatica ed altre materie di crescente importanza a livello internazionale – che i leader dell’istruzione superiore italiana devono migliorare per assicurarsi che le università siano preparate a guidare gli studenti – e la società – nel futuro”, commenta Ben Sowter, Vice-Presidente della divisone Professional Services a QS.

E tra le prime 50 al mondo per Scienze politiche figura la Luiss, che guadagna 90 posizioni in classifica. “I risultati raggiunti dall’Italia quest’anno dimostrano che, oltre ad offrire un’istruzione di prim’ordine a livello mondiale in materie storicamente presenti nei curriculum universitari – non esiste destinazione migliore nell’Europa continentale per studenti appassionati di Studi Classici – le università italiane hanno saputo affrontare magistralmente anche le urgenti sfide contemporanee”, commenta ancora Ben Sowter.

Leggi anche: Le migliori università italiane nella classifica internazionale 2020/2021

48
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.