Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Chiara Gualzetti, il padre della 16enne uccisa: “Non riesco a darmi pace”

Immagine di copertina
Chiara Gualzetti

“Voglio ringraziare pubblicamente tutti per tutto quello che è stato fatto. Non riesco a darmi pace”. A dirlo è stato Vincenzo Gualzetti, padre di Chiara Gualzetti la ragazza di 16 anni uccisa a Monteveglio (Bologna) da un coetaneo che ha confessato l’omicidio ed è stato fermato. In memoria della ragazza è stata organizzata una fiaccolata che partirà domani sera dal municipio del comune sulle colline del Bolognese.

“Abbiamo avuto tante attestazioni di solidarietà. Sembra si voglia organizzare una fiaccolata. Ma io voglio ringraziare pubblicamente tutti per tutto quello che è stato fatto. Non riesco a darmi pace“, sono le poche parole pronunciate dal padre di Chiara Gualzetti, riportate dall’agenzia Agi.

Il corpo della ragazzina è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri, lunedì 28 giugno nel parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio, a poche centinaia di metri dalla sua casa. Chiara era uscita di casa domenica mattina e non aveva più fatto ritorno.

Sul suo corpo sarebbero state trovate profonde ferite da arma da taglio alla gola e sul torace, oltre ad altre lesioni che farebbero ipotizzare delle percosse. Gli inquirenti si sono concentrati su un conoscente della ragazza, suo coetaneo. I due si frequentavano da qualche tempo ma non avevano una relazione sentimentale.

Il giovane, interrogato, ha detto di aver sentito una “spinta interiore” e delle “voci” che gli diceva di compiere l’omicidio. Ma il movente è ancora tutto da chiarire. L’accusa nei suoi confronti è di omicidio premeditato. Secondo quanto emerso, il padre di Chiara Gualzetti avrebbe letto alcune chat sul telefonino della figlia, dove c’erano minacce nei confronti della ragazza, e le avrebbe consegnate agli investigatori.

Leggi anche: Chiara Gualzetti, il 16enne arrestato: “Una voce interiore mi ha detto di ucciderla”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Riceve bolletta da 33mila euro, 75enne colpita da un malore: ora la prima vittoria in tribunale
Cronaca / L’Aquila, la conducente dell’auto: “Errore umano, marcia tolta inavvertitamente”
Cronaca / Benvenuti nella Kaliningrad italiana: così gli oligarchi russi si sono radicati in Toscana
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Riceve bolletta da 33mila euro, 75enne colpita da un malore: ora la prima vittoria in tribunale
Cronaca / L’Aquila, la conducente dell’auto: “Errore umano, marcia tolta inavvertitamente”
Cronaca / Benvenuti nella Kaliningrad italiana: così gli oligarchi russi si sono radicati in Toscana
Cronaca / “Giù le mani dagli alpini. Se siete lesbiche non rompete i co****ni”: insulti alla consigliera delle pari opportunità di Roma
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, Viola: “Potrebbe dipendere da un calo immunità collettiva”
Cronaca / Covid, 26.561 casi e 89 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'11,4%
Cronaca / La mamma del bimbo morto nell’incidente all’asilo: “Un dolore sovrumano, chiediamo silenzio”
Cronaca / Mali, tre italiani e un togolese rapiti da uomini armati: sequestrata una coppia con bambino
Cronaca / Ossigenoterapia, desametasone, plasma: cosa funziona e cosa no per il Covid
Cronaca / La vera storia di Feltrinelli