Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Chi c’è dietro SpaghettiPolitics, l’account del post condiviso dalla Ferragni su Willy

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 1 Ott. 2020 alle 11:26 Aggiornato il 2 Ott. 2020 alle 19:11
13
Immagine di copertina

Chi si cela dietro il post condiviso da Chiara Ferragni su Willy: chi è Spaghetti Politics

Ricordate quando Chiara Ferragni ha condiviso un post di SpaghettiPolitics su Instagram che racchiudeva il suo pensiero circa l’omicidio di Willy Monteiro? Dietro questo account Instagram non si nasconde né una blogger né un’influencer, ma una studentessa: il suo nome è Michela Grasso e ha 21 anni. Originaria di Gallarate, Michela studia scienze politiche ad Amsterdam e su Instagram, con  l’account SpaghettiPolitics, è seguita da quasi 100mila follower. “Sto cercando il mio posto nel mondo. Quando ho detto ai miei genitori che Chiara Ferragni mi ha ricondiviso però, hanno capito che faccio sul serio”, ha spiegato Michela al Messaggero.

La Ferragni ha esposto per la prima volta in modo chiaro e tondo il suo pensiero politico in merito alla drammatica vicenda di Willy Monteiro, condividendo proprio il post di Michela. “Sono sempre stata una grandissima fan dei Ferragnez. Quando Chiara mi ha ricondiviso però non me ne ero accorta, mi ha scritto una mia amica. Io ho pensato ad uno scherzo perché lo dicevo sempre, ‘Pensa se mi condivide in una storia quante persone in più potrei raggiungere’. Poi è successo veramente”. In pochissimo tempo, dalla ricondivisione della Ferragni, l’account Instagram di SpaghettiPolitics è passato da 20mila follower a 98mila.

Com’è nata l’idea di un account che parli di politica ai giovani? La pagina è nata due anni fa. “A me piace capire le dinamiche di cosa succede e poi sono cresciuta in una famiglia in cui la politica ha sempre avuto un ruolo importate. La passione me l’hanno passata mia mamma e i miei nonni. Poi ho aperto la pagina e anche se all’inizio pensavo fosse solo un modo di passare il tempo e spiegare quello che succede in Italia ai miei colleghi universitari, ora è diventata quasi un blog in cui posso esprimere la mia opinione”, ha spiegato Michela Grasso al Messaggero.

Leggi anche:

1. Omicidio di Colleferro, Chiara Ferragni su Instagram: “Il problema è la cultura fascista” / 2. “Willy? Era solo un immigrato”: la frase dei parenti dei killer fa infuriare Chiara Ferragni

13
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.