Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Caso Genovese, un’altra vittima esce allo scoperto: “Mi ha violentata sul suo attico e io me ne sono accorta solo il giorno dopo”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 25 Gen. 2021 alle 08:52
1.9k
Immagine di copertina

Il caso Genovese si riempie di nuove ombre: dalle ultime testimonianze verrebbe fuori che nel suo attico a ottobre 2020 non solo ha stuprato una modella di 18 anni (motivo per cui una settimana dopo è stato arrestato per violenze sessuali), ma Alberto Genovese avrebbe violentato anche un’altra ragazza di 20 anni. 

“Ho provato forti dolori”

La confessione è avvenuta durante il programma Non è L’Arena su La7. La ragazza, seguita dal legale Ivano Chiesa, ha detto di essersi decisa a presentarsi solo a dicembre agli inquirenti dopo che è emersa la prima violenza denunciata immediatamente dalla vittima, perché “non si era resa conto di cosa fosse successo”.

La ragazza di 20 anni, anche lei modella, ha dichiarato al conduttore Massimo Giletti di aver sospettato di essere stata stuprata “perché provava forti dolori”. I video delle 19 telecamere di sorveglianza dell’attico e superattico con piscina a due passi dal Duomo, sequestrati dai poliziotti della Squadra Mobile confermano le violenze senza scrupoli.

“Non ci rendevamo conto”

“Non si percepiva alcun pericolo”, ha aggiunto. Attraverso i racconti delle vittime, è stato ricostruito che le donne venivano portate a braccia e in stato confusionale fuori dalla camera in cui avevano avuto rapporti con Genovese, dopo essere state drogate. “Mi sono spaventata, stavo sulle gambe a fatica e mi sono arrabbiata. Cosa era accaduto me l’ha raccontato lei il giorno dopo, abbiamo pianto e ci siamo sfogate a vicenda”, ha riferito la giovane.

“Era un self-service della droga”

Anche la 20enne, come altri testimoni, ha raccontato che “nella ‘Terrazza sentimento’ la cocaina girava nei piatti ed era a disposizione di tutti gli ospiti che ne facevano uso come in una sorta di self service”. Le parole escono a fatica, ma la ragazza spera che “tutto questo possa servire alle altre donne violentate per avere il coraggio di denunciare”.

Leggi anche: 1. L’amico di Genovese scappato a Bali e quei 40enni bruciati che vivono aspettando il sabato sera (di S. Lucarelli) / 2. Alberto Genovese, l’sms della vittima 18enne alle amiche: “Sono in una situazione pericolosissima” / 3. Genovese, parlano anche altre ragazze. E spunta un collegamento con Villa Inferno / 4. Alberto Genovese e le feste a Terrazza Sentimento: “Cocaina per tutti. La vittima 18enne era la sua bambola di pezza” / 5. Alberto Genovese, una telefonata di Roberto Bolle mise in guardia la polizia la notte della violenza

6. Alberto Genovese, il video di una festa in “Terrazza Sentimento” / 7. Chi è Alberto Genovese: biografia, carriera e vita privata dell’ex AD di Facile.it / 8. Alberto Genovese, il suo braccio destro Daniele Leali è volato a Bali / 9. L’agghiacciante intervista all’amico di Genovese che chiama la ragazza della festa “bimba mia” / 10. Alberto Genovese ai pm durante l’interrogatorio: “Se l’ho fatto è per droga” /11. “Le ragazze delle feste di Genovese sapevano cosa succedeva. Ma nessuna vuole denunciare”

1.9k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.