Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

A processo con l’accusa di bigamia 40enne si difende: “Non ero a conoscenza del primo matrimonio”

Immagine di copertina

Essere già sposati, senza saperlo. Questo è quello che ha sostenuto A.S., romano di 40 anni, quando il sacerdote non è riuscito a far trascrivere l’unione in Comune perché il novello sposo risultava già coniugato con un’altra donna, una giovane dell’Est Europa. “Non sapevo di essere sposato, io quella ragazza neanche la conosco”, si è giustificato l’uomo. Adesso pendono su di lui ben due accuse: falso e bigamia.

Un crimine che, per l’articolo 556 del codice penale, può voler significare una reclusione da uno a cinque anni di carcere. E la pena non vale solo per chi si sposa due o plurime volte, ma anche per chi permette e celebra questi matrimoni.

Il protagonista di questa storia si è dichiarato totalmente estraneo ai fatti che lo vedono sposato con due donne. In particolare, l’imputato afferma che del primo matrimonio, avvenuto con una donna originaria dell’Est Europa, non ne sa niente perché è stato celebrato a sua insaputa.

Ma il giudice non ha creduto alla sua versione e ieri, su richiesta del pubblico ministero Andrea Cusani, il quarantenne è stato rinviato a giudizio con il rischio di essere condannato a cinque anni di reclusione. Da quanto si apprende, pare che anche le due mogli siano estrane all’accaduto. Intanto il processo servirà per fare luce su diversi elementi, come il ruolo dei testimoni e del funzionario che firmò l’atto del primo matrimonio. Non si esclude alcuna ipotesi, anche quelle che vedono l’uomo vittima di un inganno o di un errore di trascrizione commesso a sua insaputa.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Cronaca / Lavoro h24: “Che il diritto salariale delle casalinghe sia fissato per legge”
Cronaca / Neonata ricoverata per emorragia cerebrale: risultata positiva alla cocaina
Cronaca / Vaiolo delle scimmie: ecco tutto quello che c’è da sapere
Cronaca / Rogo a Stromboli, Ambra Angiolini: “Sono qui a dare una mano, non è stata una notte facile”
Cronaca / Violante Guidotti Bentivoglio e la leucemia: “Salva grazie al midollo di un ragazzo di 19 anni”
Cronaca / Bnl scarica i disabili: così la banca di Telethon si disfa di 200 lavoratori fragili
Cronaca / Caracciolo a TPI: “A Est guardano la storia, noi l’abbiamo dimenticata. Biden? Pensa alle elezioni”