Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Bassetti: “Non piaccio più alla destra perché difendo i vaccini”

Immagine di copertina

Bassetti: “Non piaccio più alla destra perché difendo i vaccini”

Mettere in discussione i vaccini è “inaccettabile” e rappresenta “un atto gravissimo contro lo Stato”. Lo ha detto Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova, al Corriere della Sera, riconoscendo che le sue posizioni potrebbero averlo allontanato da parte della destra di cui, per sua stessa ammissione, era diventato un “idolo”.

“Se Bassetti non piace più non è un mio problema”,  ha detto lo stesso Bassetti nell’intervista, in cui ha rivendicato di portare avanti “le ragioni della scienza”.

“La scienza ci dice che la soluzione, per arginare la pandemia, sta nei vaccini. Ancora oggi, nel mio ospedale, sono stati ricoverate persone fra i 40 e i 60 anni con forme di Covid che potevano essere prevenute con la vaccinazione”, ha aggiunto, ribadendo che “sui vaccini non si deve discutere ed è inaccettabile che un politico si metta contro di loro: è un atto gravissimo contro lo Stato”

“Voglio vedere questi politici, che fanno le cicale d’estate, cosa risponderanno in autunno quando ci sarà la ripresa di tante attività e soprattutto delle scuole. E le probabilità di contagio aumenteranno”, ha detto.

Posizioni contrarie a quelle di parte dell’elettorato di destra a cui invece Bassetti si era avvicinato in passato, distinguendosi per le critiche a restrizioni ritenute eccessive.

“In qualche modo sono diventato una specie di idolo della destra perché ho sempre ritenuto sbagliato il terrorismo mediatico sul Covid e i bollettini che, almeno in certi momenti della pandemia l’anno scorso, ci informavano, ossessivamente, ogni giorno, della situazione di morti e ricoverati. Questo mio modo di fare comunicazione è piaciuto a una certa area politica”, ha detto il professore, finito nelle polemiche l’anno scorso per aver dichiarato che il coronavirus era “sparito” a maggio 2020 e per aver dichiarato che non ci sarebbe stata una seconda ondata.

Nell’intervista al Corriere Bassetti si è anche detto a favore dell’obbligo vaccinale nel caso l’introduzione del green pass non sia sufficiente a convincere chi è ancora restio, facendo direttamente riferimento alla fascia d’età degli ultra-cinquantenni . Bassetti ha detto che l’obbligo dovrebbe essere previsto anche agli insegnanti per impedire il ritorno della didattica a distanza a scuola, sottolineando che anche gli studenti devono vaccinarsi.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Il Green pass rende liberi”, preside di Ferrara rievoca Auschwitz: sospeso dal servizio
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli, il domestico: “L’ho lasciato cadere”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Il Green pass rende liberi”, preside di Ferrara rievoca Auschwitz: sospeso dal servizio
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli, il domestico: “L’ho lasciato cadere”
Cronaca / 2.407 nuovi casi e 44 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2%
Cronaca / Frosinone, detenuto spara ad altri tre reclusi: “La pistola arrivata in carcere con un drone”
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Cronaca / Droga: spaccio a Catania, coinvolti anche bambini di 10 anni
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”