Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Barletta, la processione della Madonna viola le norme anti-Coronavirus. E la vigilessa filma tutto col cellulare

Barletta, la processione della Madonna viola le norme anti-Coronavirus

Il primo maggio a Barletta si è tenuta la tradizionale processione del quadro della Madonna dello Sterpeto, patrona della cittadina pugliese. La processione avrebbe dovuto svolgersi nel rispetto delle norme di distanziamento sociale imposte dall’emergenza Coronavirus, ma qualcosa è andato storto. Come documentano le immagini dell’emittente locale Canale 91 – che ha trasmesso la diretta dell’evento – centinaia di persone si sono riversate in strada per omaggiare il passaggio del carro che trasportava il quadro della Madonna. Il tutto, per giunta, alla presenza delle forze dell’ordine, che nulla sembra abbiano fatto per far rispettare le norme anti-contagio. Anzi, un’agente della Polizia municipale è stata addirittura immortalata mentre filmava la processione con il telefono cellulare.

La processione ha attraversato la città per raggiungere la Cattedrale. All’arrivo davanti al Duomo, dove ad attendere il carro c’erano il sindaco Mino Cannito e del vescovo Leonardo D’Ascenzo, decine di fedeli – alcuni dei quali privi di mascherina e guanti protettivi – hanno accerchiato il quadro della Madonna.

barletta processione

Leggi anche: 1. Messina, 100 persone in corteo funebre per il fratello dell’ex boss: scoppia la polemica / 2. Lo strano caso della Liguria: record di morti e contagi ma ha interrotto in anticipo il lockdown / 3. Coronavirus Anno Zero, quel 23 febbraio all’ospedale di Alzano Lombardo: così Bergamo è diventata il lazzaretto d’Italia

4. ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata / 5. [Riservato TPI] “Vi prego fateci chiudere”: la lettera disperata del 25 febbraio scritta dal direttore dell’ospedale di Alzano alla direzione generale

Ti potrebbe interessare
Cronaca / No Green pass, manifestante aggredisce una dottoressa sulla metro: colpita da una testata
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”
Cronaca / Corteo No Green pass a Milano, un arresto e 83 denunce
Ti potrebbe interessare
Cronaca / No Green pass, manifestante aggredisce una dottoressa sulla metro: colpita da una testata
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”
Cronaca / Corteo No Green pass a Milano, un arresto e 83 denunce
Cronaca / Sui binari con le cuffiette, ragazza di 16 anni uccisa dal treno
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti