Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Padova, bancomat “impazzito” eroga il doppio dei soldi

Immagine di copertina
Immagine generica

Un bancomat "impazzito" ha regalato il doppio dei soldi richiesti. È accaduto in un paese in provincia di Padova

Bancomat “impazzito” eroga il doppio dei soldi: fino a 10mila euro

Uno sportello bancomat impazzito che distribuisce circa 10mila euro senza controllo. È un po’ il sogno di tutti. Ed è più o meno quello che è successo lo scorso weekend in provincia di Padova, dove un bancomat ha distribuito per 36 ore il doppio dei soldi richiesti dagli utenti.

Gli increduli clienti dell’ufficio postale di Galzignano Terme, paese di 4mila abitanti a 20 chilometri da Padova, tra il 14 e il 15 settembre hanno così potuto beneficiare di un “regalo” inaspettato”.

La cifra complessiva erogata dal bancomat impazzito dovrebbe aggirarsi, stando a quanto stanno verificando i dipendenti di Poste Italiane, intorno ai 10mila euro.

La “magia” però si è spenta dopo poco tempo. Domenica mattina l’ufficio postale era chiuso ma un cittadino modello ha telefonato a casa di un dipendente denunciando l’accaduto.

“Il paese è piccolo e si conoscono tutti” hanno spiegato da Poste italiane all’Adnkronos.

L’errore sarebbe stato causato da un malfunzionamento informatico nella programmazione che ha portato lo sportello ad erogare, tra sabato e domenica, il doppio della cifra richiesta.

Il bancomat in ogni caso emetteva regolare ricevuta dell’operazione e la cifra riportata era quella richiesta e non quella effettivamente prelevata da chi ha utilizzato lo sportello.

Ora i “fortunati” cittadini dovranno restituire la somma in eccesso. Negli ultimi giorni sono stati recuperati già 3000 euro, grazie a utenti che sono tornati all’ufficio postale a riconsegnare il denaro, consapevoli di aver ricevuto una cifra maggiore di quella richiesta.

Poste italiane sta comunque rintracciando gli altri clienti, convinti di riuscire a recuperarli.

Il pos del casello autostradale gli “mangia” il bancomat, lui si scaglia contro il casellante con la motosega
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 12.932 casi e 47 morti: il bollettino del 28 novembre 2021
Cronaca / ESCLUSIVO – Intervista a Valentina Misseri: “A uccidere Sarah è stato mio padre”
Cronaca / Giornalista molestata dai tifosi, ma il conduttore minimizza: "Non te la prendere"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 12.932 casi e 47 morti: il bollettino del 28 novembre 2021
Cronaca / ESCLUSIVO – Intervista a Valentina Misseri: “A uccidere Sarah è stato mio padre”
Cronaca / Giornalista molestata dai tifosi, ma il conduttore minimizza: "Non te la prendere"
Cronaca / Vaccinato con doppia dose e di rientro dall'Africa: chi è il paziente "zero" della variante Omicron
Cronaca / Nessuno ne parla, ma nelle forze dell’ordine c’è un boom di suicidi
Cronaca / La variante Omicron è in Italia: identificato in Campania il primo caso
Cronaca / Covid, oggi 12.877 casi e 90 morti: tasso di positività al 2,2%
Cronaca / Caso sospetto di variante Omicron in Campania: è un uomo rientrato dall'Africa
Cronaca / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: casi nel Regno Unito e in Germania
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%