Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Terrore in spiaggia: bagnini pestati a sangue da una babygang multietnica di 30 balordi

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 1 Lug. 2019 alle 09:26
0
Immagine di copertina

Terrore in spiaggia. È successo in un centro di balneazione di Jesolo (Venezia), dove una babygang multietnica composta da circa trenta minorenni italo-nordafricani ha pestato a sangue i bagnini, mandandone tre all’ospedale.

Impossibile nascere a Termoli: chiuso l’ultimo punto nascite del comune del Molise

Secondo quanto riportato da Il Gazzettino, pare si sia trattato di un gesto di vendetta. Poco prima dell’aggressione, otto componenti della banda erano stati allontanati dalle sedie sdraio situate davanti all’hotel Boston di Piazza Triste e sulle quali si erano seduti senza averne il permesso.

Successivamente, il gruppo della babygang si sarebbe diretto verso verso le strutture di vedetta dei bagnini, ma sarebbe stata allontanata anche da lì.

Concepito un anno dopo la morte del padre: l’incredibile caso della fecondazione post mortem

A quel punto, è scattato il blitz. I giovani se ne sono andati e sono andati a cercare gli altri componenti della babygang. Sarebbero poi tornati circa in trenta sulla spiaggia di Jesolo. A quel punto la babygang avrebbero pestato violentemente i bagnini seminando il panico fra i bagnanti.

Babygang Jesolo bagnini | Attualmente sono in corso le indagini per stabilire l’identità dei balordi membri della babygang non ancora conosciuti dai carabinieri. Sono tutti minorenni e alcuni di loro sono originari di Treviso.

Londra, accoltellata a morte all’ottavo mese di gravidanza: il bambino è vivo

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.