Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Alessandria, donna incinta si sente male, ma al pronto soccorso la rimandano a casa: morta

Immagine di copertina

Alessandria, donna incinta si sente male, ma la rimandano a casa: morta

Alessandria donna incinta morta – Si è sentita male, ma una volta recatasi al pronto soccorso è stata rimandata a casa. Dopo alcune ore una donna incinta è morta insieme alla bambina che portava in grembo.

La scioccante vicenda è accaduta martedì 18 all’ospedale di Alessandria, in Piemonte.

Nella giornata di venerdì 21, invece, la procura ha iscritto nel registro degli indagati sette medici, due del pronto soccorso e cinque tra ginecologi e anestesisti.

Secondo quanto riferito dalla procura si tratta di un atto dovuto per fare tutti gli accertamenti del caso in seguito a un esposto presentato da Francesco Sangiacomo, Gabriella Angela Massa e Vittorio Spallasso, i legali della vittima.

I fatti si sono svolti lunedì 17 quando Ingrid Vazzola, questo il nome della donna alla trentacinquesima settimana di gravidanza, ha accusato forti dolori lombari, febbre e spossatezza.

Accompagnata dal marito al pronto soccorso, è stata dimessa nella giornata di martedì.

Secondo quando riferito dai medici, infatti, la giovane è stata sottoposta a un periodo di osservazione in cui sono state monitorate sia le sue condizioni di salute, che quelle della bambina, entrambe definite stabili.

Ritornata a casa, i dolori non passavano. Così Ingrid dopo alcune ore è tornata nuovamente in ospedale, accompagnata sempre dal coniuge, dove è deceduta poco dopo.

La direzione dell’ospedale, che a sua volta ha aperto un’indagine interna, ha affermato che “è stato fatto tutto il possibile per salvare la donna”.

Lunedì 24, invece, verrà conferito l’incarico per l’autopsia, volta a chiarire i motivi del decesso della donna e ad accertare le eventuali responsabilità del personale medico.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il primo furto a 11 anni, le aggressioni ai poliziotti: il passato di “Baby Gang”, arrestato per una sparatoria a Milano
Cronaca / Basilicata, capogruppo di Forza Italia arrestato in un’inchiesta della Dda sulla sanità. Oltre 100 indagati
Cronaca / Milano, faida dei trapper: Baby Gang e Simba La Rue arrestati per la sparatoria di corso Como
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il primo furto a 11 anni, le aggressioni ai poliziotti: il passato di “Baby Gang”, arrestato per una sparatoria a Milano
Cronaca / Basilicata, capogruppo di Forza Italia arrestato in un’inchiesta della Dda sulla sanità. Oltre 100 indagati
Cronaca / Milano, faida dei trapper: Baby Gang e Simba La Rue arrestati per la sparatoria di corso Como
Cronaca / Di Maria, ladri nella villa del giocatore della Juve a Torino (mentre lui era in casa)
Cronaca / Roma, i tifosi del Betis Siviglia hanno trasformato Piazza del popolo in una discarica | FOTO e VIDEO
Cronaca / Riscaldamenti, il decreto del ministero: un grado e 15 giorni in meno di accensione
Cronaca / Udine, ha un malore durante una videoconferenza: muore a 32 anni davanti ai colleghi
Cronaca / Nuova maxi bolletta da 20mila euro per la storica gelateria romana Fassi
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Inaugurato il vertiporto di Fiumicino: gli aerotaxi decolleranno nel 2024