Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Alessandria, donna incinta si sente male, ma al pronto soccorso la rimandano a casa: morta

Immagine di copertina

Alessandria, donna incinta si sente male, ma la rimandano a casa: morta

Alessandria donna incinta morta – Si è sentita male, ma una volta recatasi al pronto soccorso è stata rimandata a casa. Dopo alcune ore una donna incinta è morta insieme alla bambina che portava in grembo.

La scioccante vicenda è accaduta martedì 18 all’ospedale di Alessandria, in Piemonte.

Nella giornata di venerdì 21, invece, la procura ha iscritto nel registro degli indagati sette medici, due del pronto soccorso e cinque tra ginecologi e anestesisti.

Secondo quanto riferito dalla procura si tratta di un atto dovuto per fare tutti gli accertamenti del caso in seguito a un esposto presentato da Francesco Sangiacomo, Gabriella Angela Massa e Vittorio Spallasso, i legali della vittima.

I fatti si sono svolti lunedì 17 quando Ingrid Vazzola, questo il nome della donna alla trentacinquesima settimana di gravidanza, ha accusato forti dolori lombari, febbre e spossatezza.

Accompagnata dal marito al pronto soccorso, è stata dimessa nella giornata di martedì.

Secondo quando riferito dai medici, infatti, la giovane è stata sottoposta a un periodo di osservazione in cui sono state monitorate sia le sue condizioni di salute, che quelle della bambina, entrambe definite stabili.

Ritornata a casa, i dolori non passavano. Così Ingrid dopo alcune ore è tornata nuovamente in ospedale, accompagnata sempre dal coniuge, dove è deceduta poco dopo.

La direzione dell’ospedale, che a sua volta ha aperto un’indagine interna, ha affermato che “è stato fatto tutto il possibile per salvare la donna”.

Lunedì 24, invece, verrà conferito l’incarico per l’autopsia, volta a chiarire i motivi del decesso della donna e ad accertare le eventuali responsabilità del personale medico.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Richard Gere testimonierà contro Salvini nel processo Open Arms, il leghista: “Gli chiederò un autografo”
Cronaca / Lega, l’ex capo della “Bestia” Luca Morisi indagato: avrebbe ceduto droga. Lui: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo”
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Richard Gere testimonierà contro Salvini nel processo Open Arms, il leghista: “Gli chiederò un autografo”
Cronaca / Lega, l’ex capo della “Bestia” Luca Morisi indagato: avrebbe ceduto droga. Lui: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo”
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale