Covid ultime 24h
casi +12.694
deceduti +251
tamponi +230.116
terapie intensive -29

Michelle Obama prende le parti di Meghan Markle: “Le accuse di razzismo non mi sorprendono”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 17 Mar. 2021 alle 20:20
480
Immagine di copertina
Credits: Ansa

Michelle Obama con Meghan Markle: “Le accuse di razzismo non mi sorprendono”

Michelle Obama prende le parti di Meghan Markle, che nell’intervista esplosiva a Oprah Winfrey concessa dalla duchessa di Sussex insieme al marito, il principe Harry, e trasmessa nei giorni scorsi dalla Cbs americana, ha parlato di razzismo.

Sono rivelazioni shock quelle fatta da Meghan in merito alla discriminazione razziale. “Nei mesi in cui ero incinta di Archie – riferisce l’ex attrice statunitense – ci dissero che non gli sarebbe spettato nessun titolo né garantita la sicurezza. Lamentandosi con Harry: ‘Non sappiamo quanto sarà scura la sua pelle‘”.

Dopo i complimenti dalla Casa Bianca di Jen Psaki, portavoce di Joe Biden, è arrivato anche il sostegno di Michelle Obama: “Le parole di Meghan non sono una sorpresa”, ha detto l’ex First Lady al programma Today. “Il tema della razza non è qualcosa di nuovo e per questo non mi ha stupito ascoltare certi pensieri e certe sensazioni. Mi auguro che tutto si risolva con il perdono e che l’esperienza possa essergli da insegnamento”, ha detto Michelle.

“Prego che tutto si risolva, non c’è niente di più importante della famiglia”, dice l’ex first Lady Michelle Obama al programma Access Hollywood. “Quando penso a quello che stanno passando e penso all’importanza della famiglia, prego che si arrivi al perdono e che ci sia chiarezza e amore e tutto si risolva a un certo punto. Perché non c’è niente di più importante della famiglia”, ha concluso Michelle.

Leggi anche: Megxit, Meghan Markle è la femminista rivoluzionaria che salva il principe dal Palazzo

480
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.