Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Quest’anno la letteratura vince doppio: il Nobel e il Booker Prize 2019 premiano 4 scrittori

Immagine di copertina
Letteratura, per la prima volta i premi doppi sia per il Booker Prize 2019 che per il Nobel

Letteratura, per la prima volta i premi doppi sia per il Booker Prize 2019 che per il Nobel

Quest’anno la letteratura vince doppio. Doppio il Nobel e doppio il Booker Prize. I due prestigiosi premi del mondo della cultura sono stati assegnati a più di uno scrittore. Olga TokarczukPeter Handke hanno vinto il Nobel per la Letteratura, rispettivamente per il 2018 alla scrittrice e per il 2019 allo scrittore austriaco. Margaret Atwood e Bernardine Evaristo sono state premiate invece a pari merito dalla giuria del Booker Prize 2019.

Il nome della Atwood circolava da tempo, con Evaristo in seconda posizione. Ma dopo più di 5 ore trascorse a discutere su chi sarebbe dovuta essere la vincitrice della nuova edizione, la giuria del Booker Prize ha concordato che non fosse possibile sceglierne solo una. I giurati hanno perciò deciso di proclamare due vincitori, e per la prima volta nella storia del premio, due donne.

La scelta di premiare due donne è infatti solo l’ultima in una lista di record che hanno contribuito a minare molti stereotipi del mondo letterario.

Il Nobel per la Letteratura 2019 è stato invece doppio dopo lo stop dell’anno scorso. Nel 2018 il premio è stato infatti cancellato in seguito a un pesante scandalo sessuale emerso in Svezia.

Il Booker Prize è stato condiviso da due vincitori ex-aequo in due sole occasioni prima della doppia vittoria di Atwood ed Evaristo. Nadine Gordimer e Stanley Middleton hanno condiviso il premio nel 1974, mentre Michael Ondaatje e Barry Unsworth sono stati vincitori a pari merito nel 1992. Di seguito a questa vittoria, il comitato cambiò le regole cosicché soltanto un libro potesse vincere in futuro. Nella serata di lunedì 14 ottobre, però, i giurati hanno deciso di aggirare le regole.

Ieri notte, l’edizione del 2019 del Booker Prize ha confermato tre nuovi primati. Oltre a essere la prima volta in cui due donne sono state premiate ax-aequo, Evaristo è anche la prima donna nera ad aver vinto il premio. Parimenti, Atwood è la più anziana ad aver ricevuto il Booker Prize, all’età di 79 anni.

Bernardine Evaristo e Margaret Atwood hanno vinto il Booker Prize 2019

I romanzi che hanno vinto il Booker Prize 2019

Girl, Woman, Other – Il romanzo di Bernardine Evaristo ripercorre le storie di 12 personaggi, per la gran parte donne britanniche nere, e attraversa diverse decadi. Ogni capitolo è dedicato ad uno dei personaggi e le loro storie si sovrappongono ma le loro esperienze e le loro scelte non potrebbero essere più diverse.

C’è ad esempio Amma, drammaturga socialista e lesbica; Morgan, che non si riconosce in nessuno dei due generi e usa Internet per capire la sua identità o ancora Winsome, una donna proveniente dalle Barbados, intrappolata in un matrimonio infelice.

Il romanzo pone diverse domande sul femminismo, sulle relazioni e i rapporti tra uomini e donne, e sull’umanità di ogni singolo personaggio.

I Testamenti – A 35 anni dalla pubblicazione de “Il racconto dell’ancella” Margaret Atwood torna ad occuparsi del mondo distopico in cui il tasso di fertilità è calato drasticamente e un regime teocratico totalitario ha preso il controllo degli Stati Uniti costringendo tutte le donne fertili (“Le ancelle”) a subire stupri rituali per avere figli.

Con “I Testamenti” la scrittrice canadese riprende la storia di Gilead raccontando cosa è successo, come si è instaurato il regime totalitario e come un regime si sgretoli, raccontato dagli occhi di Zia Lydia, personaggio presente nella prima parte della saga, e altre due testimonianze scritte dalla realtà di Gilead.

Letteratura, Booker Prize 2019

Premio Nobel per la Letteratura 2019, quest’anno i vincitori sono due
Ti potrebbe interessare
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Costume / Svolta arcobaleno nei fumetti: il nuovo Superman è bisessuale
Ti potrebbe interessare
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Costume / Svolta arcobaleno nei fumetti: il nuovo Superman è bisessuale
Costume / Pensare troppo causa infelicità: e se ti dicessimo che stai sprecando il 66% della tua vita?
Costume / Come fare una fattura elettronica: guida alla compilazione
Costume / L’ultimo allievo di De Chirico
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Costume / A cos* serv* l* schwa: è davvero necessario un nuovo segno scritto per includere tutti?
Costume / Casinò online: le differenze normative negli Stati Europei
Costume / Wally Funk nello spazio a 82 anni