Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Riceve in regalo un biglietto per una lotteria benefica e vince un Picasso da un milione di euro: l’incredibile vicenda di una signora italiana

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 21 Mag. 2020 alle 13:01
59
Immagine di copertina
Credits: Twitter

Riceve in regalo un biglietto di una lotteria benefica e vince un Picasso da un milione di euro

Ricevere in regalo un biglietto per una lotteria benefica e vincere un quadro realizzato da Pablo Picasso dal valore di un milione di euro: l’incredibile colpo di fortuna è capitato in questi giorni a una signora italiana, Claudia Borgogno (58 anni, di Ventimiglia), che prossimamente si vedrà recapitare a casa un bellissimo olio su tela che rappresenta un giornale e un bicchiere di assenzio su un tavolo. Il nome dell’opera è “Natura Morta”, risale al 1921 ed è stata firmata e datata dall’artista. A regalare il biglietto alla signora era stato il figlio, Lorenzo, che ne aveva acquistato anche uno per sé.

La lotteria in questione è nata nel 2013 ma la seconda edizione si è tenuta solo quest’anno: si chiama “Cento euro per un Picasso” e ha come obiettivo quello di raccogliere fondi da destinare alla ong Care per la costruzione e il ripristino di pozzi, impianti di lavaggio e servizi igienici nei villaggi e nelle scuole in Africa. Opere che renderebbero decisamente migliore la vita di oltre 200mila persone.

Quest’anno la raccolta benefica, organizzata dall’associazione francese Aider les autres, ha raccolto oltre 5 milioni di euro. Cinque volte, dunque, il valore del solo quadro dell’artista spagnolo vinto dalla signora italiana. L’estrazione del biglietto vincente si è tenuta nella sala d’aste di Christies a Parigi. “Picasso avrebbe amato un’operazione come questa – ha detto Peri Cochin, organizzatrice della vendita – perché era molto coinvolto in cause umanitarie e sociali. Tutto è stato ritardato a causa del Coronavirus, che però ci ha reso più evidente chiaro quanto sia importante l’acqua pulita, senza la quale non ci si possono lavare le mani”.

L’opera di Picasso era stata messa a disposizione dal miliardario e collezionista David Nahmad, che ne ha ricavato circa 900mila euro, anche se a suo dire il valore del quadro è di due o tre volte tanto. Il dipinto era la più piccola delle 300 opere di Picasso in suo possesso, la più grande collezione privata di opere dell’artista spagnolo.

Leggi anche:

1. La Guernica di Picasso è “un’autobiografia”: la nuova interpretazione dell’opera / 2. A Londra è stata strappata la tela di un dipinto di Picasso del valore di 20 milioni di sterline / 3. Un dipinto di Picasso è stato danneggiato prima della vendita all’asta

4. La mappa dell’Europa in cui ogni paese è rappresentato dall’opera di Picasso che ospita / 5. Ecco dove dipingevano Picasso, Toulouse-Lautrec e Monet / 6. Le ultime opere dipinte dai più grandi artisti di sempre prima di morire

59
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.