Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

Da calciatore a giornalista: l’esordio di Claudio Marchisio sul Corriere della Sera

Il primo articolo dell'ex calciatore della Juventus e della nazionale italiana è dedicato a Silvia Romano, la cooperante italiana rapita in Kenya un anno fa

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 21 Nov. 2019 alle 17:18
364
Immagine di copertina
L'esordio di Claudio Marchisio sul Corriere della Sera edizione Torino

Claudio Marchisio scrive sul Corriere della Sera: il primo articolo su Silvia Romano

L’ex calciatore della Juventus Claudio Marchisio si lancia in una nuova carriera, quella del giornalista. Oggi, 21 novembre, è stato pubblicato il suo primo articolo sul Corriere della Sera edizione Torino dedicato a Silvia Romano, la cooperante italiana rapita in Kenya un anno fa.

Si batte in difesa dell’ambiente, si schiera coi curdi e parla di diritti Lgbt, migranti e clima. Claudio Marchisio fa politica, prende posizione, per alcuni è la nuova icona social della sinistra. (Ne abbiamo parlato in questo articolo di Lorenzo Tosa)

Si schiera coi curdi e parla di diritti Lgbt: Claudio Marchisio è la nuova icona social della sinistra (di Lorenzo Tosa)

Il 33enne ex calciatore della nazionale ha annunciato il suo ritiro dal calcio a inizio ottobre, oggi ha iniziato una nuova esperienza professionale. Il suo primo articolo si intitola “Il mio impegno per il ritorno di Silvia Romano”.

Marchisio scrive della cooperante 24enne che il 20 novembre 2018 è stata rapita a Chakama, un villaggio nel sud est del Kenya. È trascorso un anno da quel giorno, e Silvia Romano non ha ancora fatto ritorno a casa. Le ultime notizie emerse dalla Procura di Roma e dai carabinieri del Ros dicono che Silvia sarebbe tenuta sotto sequestro in Somalia da un gruppo islamista legato ai jihadisti di Al-Shabaab.

“Silvia Romano la nostra meglio gioventù. Ti aspettiamo”, il messaggio del calciatore Marchisio

“Speranza. Quella che ci spinge a resistere, a lottare e a non arrenderci. La speranza che ci tiene in piedi nei momenti più bui e ci accompagna nelle notti di ansia. Una parola bellissima e pericolosa, perché il suo rovescio è il rischio di vedersi delusa. Oggi è un giorno di speranza buona e positiva, di ottimismo. Silvia Romano è viva e i servizi di intelligence italiani finalmente lo confermano, proprio quando cade il primo anniversario del suo rapimento”, comincia così l’articolo di Claudio Marchisio sul Corriere della Sera (edizione Torino).

Un articolo inedito nell’anniversario del rapimento di Silvia Romano: niente misteri e presunti aggiornamenti, solo il ricordo di una cara amica. L’intervista di TPI

Un anno dopo, è ora che la politica squarci il silenzio su Silvia Romano (di Lorenzo Tosa)

Silvia Romano, cosa sappiamo finora sul rapimento in Kenya della cooperante italiana

TPI ha intervistato il fondatore Onlus: “Avvertimmo Silvia che dopo un mese in Africa nessuno è tuo amico, ma non è un’irresponsabile”

364
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.