Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Gli amanti di Auschwitz: si innamorano nel lager e si rincontrano dopo 72 anni a New York

A riportare l'incredibile storia di David Wisnia e Helen Spitzer è il New York Times

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 16 Dic. 2019 alle 20:57
600
Immagine di copertina
David Wisnia. Credit: The New York Times

Gli amanti di Auschwitz

David Wisnia e Helen Spitzer si sono conosciuti e innamorati nel campo di concentramento di Auschwitz nel 1943. Un amore fortissimo che ha affrontato e superato le più orribili atrocità naziste. E il tempo. Lui aveva 17 anni, lei 25. Entrambi ebrei, lui polacco e lei slovacca. I due “amanti di Auschwitz” sono entrambi sopravvissuti e si sono ritrovati dopo 72 anni a New York.

A riportare la loro incredibile storia è il New York Times. David Wisnia, ormai 90enne, rivede la sua “Zippi”, così chiamava la sua amata Helen Spitzer, dopo 72 anni. I due, quando ancora si trovavano ad Auschwitz, si erano giurati amore eterno e si erano promessi di rincontrarsi se sopravvissuti all’orrore del lager. La promessa era quella di rivedersi a Varsavia. Invece i due amanti sono diventati entrambi americani e si sono rincontrati a New York nel 2016.

“Erano passati 72 anni dall’ultima volta che aveva visto la sua ex ragazza. Aveva sentito che era in cattive condizioni di salute, ma sapeva ben poco della sua vita”, riporta il New York Times.

Leggi anche:

Liliana Segre consegna una pagina del suo diario dal lager per rispondere al centrodestra

Morto Alberto Sed, sopravvissuto ad Auschwitz. Per 50 anni non riuscì a parlare di quell’orrore

600
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.