Me

FaceApp, ecco come funziona l’applicazione che ha conquistato il web

Immagine di copertina

FaceApp come funziona, cos’è l’applicazione gratis per l’invecchiamento utilizzata anche dai vip | Le polemiche

C’è una nuova App che ha mandato in tilt il mondo dei social: il suo nome è FaceApp. E il passaggio alla fase challenge è stato immediato, una vera e propria sfida a colpi di clic diventata virale in pochissimo tempo. Ma come funziona?

L’applicazione è stata lanciata tempo fa e, al suo debutto, aveva conquistato gli utenti con un filtro che permetteva di vedersi con i tratti del sesso opposto.

Facebook, Twitter, Instagram: tutti parlano della FaceApp Challenge, una sfida che porta gli utenti a caricare una fotografia che, rielaborata dall’app, raffigura più anziani. Ma come usare FaceApp? Quali sono i pro e i contro?

FaceApp come funziona | Cos’è

Non si tratta della classica app da foto-ritocco, ma allora cos’è FaceApp? Si tratta di un’applicazione lanciata sul mercato nel 2017 dalla società russa Wireless Lab, di Yaroslav Goncharov, che utilizza l’intelligenza artificiale per elaborare foto e applicare filtri al volto. Tra i filtri più gettonati degli ultimi tempi spunta quello per l’invecchiamento, ma non è l’unico.

Grazie a FaceApp, l’utente può applicare diversi filtri all’immagine caricata come trucco, cambiare colore e taglio di capelli, modificare l’espressione e persino il sesso.

Il filtro dell’invecchiamento di FaceApp è stato rimodellato di recente e restituito all’utente con una versione migliore, in modo da ottenere risultati molto più realistici.

L’ironia pungente di Taffo, il commento per FaceApp

FaceApp come funziona | Gratis

FaceApp è un’applicazione gratuita disponibile sia sull’Apple App Store che su Google Play per Android. L’applicazione è stata recensita 200mila volte sull’App Store e ha ottenuto un rating di 4,7.

La prima volta che si è sentito parlare di FaceApp è stato nel 2017, ma da allora la tecnologia ha fatto progressi, motivo per cui adesso i filtri sono ancora più realistici e hanno conquistato l’attenzione del web.

FaceApp è gratis, ma alcuni filtri hanno un costo. Per sbloccarli infatti è previsto un abbonamento il cui costo è pari a 3,99 euro al mese oppure 19,99 euro per una cifra annuale.

Inoltre, è possibile sbloccare per sempre l’applicazione di FaceApp alla modica cifra di 43,99 euro.

Come usare FaceApp

FaceApp non serve soltanto per invecchiare, ma anche per ringiovanirsi (anche se il filtro dell’eterna giovinezza non pare essere così efficace come quello dell’invecchiamento).

L’app che invecchia (così comunemente conosciuta) ha scatenato una vera e propria challenge in rete. In cosa consiste la FaceApp Challenge? Pubblicare le proprie voto sui social con il volto invecchiato di 40 anni. E vi hanno preso parte in molti, persino le celebrity. Altri hanno anche deciso di utilizzare il senso inverso ringiovanendosi (come Donald Trump).

Ma come usare FaceApp? Una volta scaricata l’applicazione sul vostro smartphone da Google Play Store e App Store di Ios, dovete scattare un selfie. A questo punto, potrete scegliere quale filtro applicare e come modificare la vostra immagine utilizzando la modalità “età” e selezionando il filtro “anziano”. Chi invece, come Donald Trump, vuole ringiovanirsi dovrà utilizzare il filtro “giovane”. Una volta confermato il filtro, avrete il risultato davanti.

Volete vedervi ancora di più invecchiati? Nessun problema: prendete la fotografia già ritoccata e ricaricatela su FaceApp, selezionate di nuovo il filtro “anziano” e il vostro desiderio diventerà realtà. La formula vale anche per la forma inversa (ulteriormente ringiovaniti).

Per aderire alla FaceApp Challenge, vi basterà pubblicare sui social la vostra immagine ritoccata con l’applicazione.

FaceApp come funziona | Vip pazzi per l’app dell’invecchiamento

L’applicazione che invecchia e ringiovanisce ha immediatamente conquistato anche il più vip dei vip.

Il fascino dell’eterna giovinezza e della pronta vecchiaia non ha lasciato da parte nessuno, partendo da Chiara Ferragni e Fedez a Leonardo DiCaprio, Tommaso Paradiso, Gigi Buffon, Silvio Berlusconi e tanti altri.

Da Fedez e la Ferragni a Cristiano Ronaldo: tutti vecchi con un clic. Le foto su Instagram dei vip più famosi

FaceApp come funziona | Polemica 

Ogni fenomeno virale ha i suoi pro e contro, motivo per cui anche la FaceApp è sotto il mirino delle critiche. Carolina Sansoni, la fidanzata di Tommaso Paradiso (cantante dei TheGiornalisti) su Instagram ha commentato: “Me la ricordo solo io, la stessa identica app che invecchia le persone, ed era tipo il 2010. Perché sembra che abbiano scoperto tipo l’acqua calda?”.

Il filtro che stravolge il volto non è utilizzato soltanto da FaceApp, ma anche da Snapchat che permette di cambiare aspetto tramite diversi filtri, tra cui anche l’invecchiamento.

Nel 2017, quando fu lanciata FaceApp, l’applicazione fu criticata per un filtro che permetteva di rendere più sensuale l’aspetto nelle fotografie. L’algoritmo utilizzava uno standard di bellezza su aspetto caucasico per cui se una persona di colore provava a usare il filtro, il risultato ottenuto restituiva uno schiarimento della carnagione.

All’epoca, il fondatore russo Goncharov aveva chiesto scusa agli utenti alludendo a un effetto collaterale del set di foto utilizzato per allenare la base dell”applicazione.

La app che invecchia è vecchia esiste dal 2017, ma l’avete scoperta solo ora