Me

Ecco quanto spendono i leader politici per la propaganda su Facebook: la classifica

Immagine di copertina

Salvini Facebook | Di Maio | Zingaretti | Berlusconi | Quanto spendono per la propaganda

Salvini Facebook – Facebook, Twitter e Instagram vengono utilizzati ormai da anni per fare propaganda elettorale e sono da tempo il perno centrale di ogni strategia di comunicazione politica che si rispetti.

I social, però, forse mai come in passato, sono stati indubbiamente i veri protagonisti della campagna elettorale per le elezioni europee dello scorso 26 maggio.

Ma quanto spendono i politici su Facebook per sponsorizzare i propri post e diffondere i propri messaggi di propaganda elettorale? Dal 2019, grazie a Libreria inserzioni, uno strumento messo a disposizione da Facebook, è possibile rispondere puntualmente a questa domanda e analizzare compitamente le strategie social messe a punto dai vari partiti e candidati in corsa alle europee.

Re delle sponsorizzazioni politiche su Facebook è indubbiamente il leader della Lega Matteo Salvini: negli ultimi 30 giorni ha speso ben 124mila euro in post a pagamento. Stando alle informazioni messe a disposizione da Libreria inserzioni, la pagina del ministro dell’Interno è gestita da 33 persone che lavorano dall’Italia e ha speso in post sponsorizzati di vario genere 124mila euro in 30 giorni.

salvini facebook

Dagli inviti a votare Lega alle europee del 26 maggio fino ai post sponsorizzati per diffondere notizie di cronaca nera che hanno come protagonisti immigrati di provenienza varia, la pagina di Salvini conta decine e decide di post a pagamento finanziati con cifre che vanno dai 100 ai 500 euro, fino a quelli sponsorizzati con somme che vanno dai 1.000 ai 5.000 euro, come ad esempio quello relativo all’immigrato di origine marocchina che ha dato fuoco a una sede della polizia a Mirandola.

Il target dei post di Matteo Salvini? Principalmente cittadini residenti nel Nord Italia e con un età compresa tra i 45 e i 64 anni. La pagina “Lega Salvini Premier”, che in passato si chiamava “Lega Nord Padania” non ha inserzioni attive e per lo più pubblica post relativi agli appuntamenti elettorali del “Capitano”.

salvini facebook

Salvini Facebook | Quanto spende Di Maio

A differenza di Matteo Salvini, il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio non ha pubblicato alcun post sponsorizzato nell’ultimo periodo. La pagina Facebook del Movimento 5 Stelle invece risulta aver diffuso e finanziato vari post a pagamento negli ultimi 30 giorni, compreso uno rimosso da Facebook perché considerato vietato dai termini di utilizzo della piattaforma.  In tutto, il Movimento 5 Stelle ha speso circa 49mila euro in inserzioni pubblicitarie.

salvini facebook

E Silvio Berlusconi? Anche l’ex presidente del Consiglio da qualche anno utilizza in maniera rilevante i social network per condurre le proprie campagne politiche, seppur in maniera meno marcata rispetto all’ex alleato Matteo Salvini.

Negli ultimi 30 giorni, Silvio Berlusconi ha speso circa 59.000 euro in post sponsorizzati (93mila negli ultimi 3 mesi) colpendo un target per lo più rappresentato da utenti di genere femminile, residenti in Sud Italia e con un’età compresa tra i 45 e i 64 anni.  Per quanto riguarda la pagina di Forza Italia, la somma spesa in inserzioni negli ultimi 30 giorni si aggira intorno ai 30mila euro.

Salvini Facebook | Quanto spende Zingaretti

Il Partito Democratico, invece, ha investito in tutto 132mila euro tra marzo e giugno 2019 (95mila negli ultimi 30 giorni), finanziando anche i post del segretario Nicola Zingaretti, che però negli ultimi 3 mesi ha diffuso post sponsorizzati per soli 1.417 euro.  Il target del Pd è composto in prevalenza da donne e uomini dai 18 ai 54 anni perlopiù del Sud Italia.

Infine, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Stando alle informazioni di Libreria inserzioni, Meloni ha speso negli ultimi 30 giorni 35mila euro in post sponsorizzati, finanziati prevalentemente da Fratelli d’Italia.

La pagina ufficiale del partito, invece, risulta aver investito circa 32mila euro tra marzo e maggio 2019. Il target di riferimento è per la maggior parte di sesso maschile e ha un età compresa tra i 18 e i 54 anni.

L’ultima gaffe del PD: usa Troisi per fare propaganda nell’anniversario della morte. Bufera social