Me

Elezioni amministrative Riace 2019: tutto quello che c’è da sapere

Immagine di copertina

Elezioni amministrative 2019 Riace | Comunali | Data | Come si vota | Candidati

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2019 RIACE – Domenica 26 maggio 2019 i cittadini di Riace, in Calabria, voteranno per le elezioni Europee 2019, ma anche per le elezioni comunali. Nello stesso giorno, quindi, si voterà sia per il Parlamento europeo, che per eleggere il nuovo sindaco di Riace, insieme a tutto il Consiglio comunale.

Quello di Riace è un appuntamento elettorale molto sentito, visto che porterà all’elezione del successore come primo cittadino di Mimmo Lucano, sindaco sospeso divenuto in questi anni un simbolo dell’accoglienza, ma allo stesso tempo coinvolto in una serie di inchieste con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Lucano, tra l’altro, dopo due mandati come sindaco non poteva candidarsi nuovamente al ruolo di primo cittadino. Ha optato, però, per una candidatura al Consiglio comunale.

Modello Riace: come funziona il sistema di accoglienza attaccato da Salvini

Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa tornata di elezioni amministrative.

Elezioni amministrative 2019 Riace | Data

Il voto a Riace è previsto per domenica 26 maggio 2019. I seggi sono aperti dalle 7 alle 23.

Tutte le città che andranno al voto per le elezioni amministrative 2019

Non è previsto alcun tipo di ballottaggio alle elezioni comunali di Riace. Il comune, infatti, ha meno di 15mila abitanti e dunque – come previsto dalle direttive del ministero dell’Interno – viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti rispetto agli avversari.

Non è necessaria, dunque, alcuna maggioranza assoluta, ma solo quella semplice.

Mimmo Lucano si racconta: ecco chi è davvero il sindaco di Riace | Video

Elezioni amministrative 2019 Riace | Candidati

Ma chi sono i candidati alle elezioni comunali 2019 a Foggia?  In tutto sono tre gli aspiranti primi cittadini del paese calabrese.

  • Maria Spanò, assessore uscente ai Lavori pubblici – e grande sostenitrice del Modello Riace voluto da Lucano – che si candida nella lista Il cielo sopra Riace. Tra i candidati consiglieri della sua lista c’è lo stesso Mimmo Lucano
  • Maurizio Cimino, ex vicesindaco appoggiato da Forza Italia e dalla lista Riacepuntozero
  • Antonio Trifoli, ex vigile urbano appoggiato dalla lista Riace Rinasce

Elezioni amministrative 2019 Riace | Il caso Lucano

Mimmo Lucano, ideatore del sistema di accoglienza “Modello Riace” che ha reso il comune calabrese famoso in tutto il mondo, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di favoreggiamento di immigrazione clandestina. La prima udienza è prevista per l’11 giugno 2019. Nei suoi confronti, già da ottobre scorso, è in vigore il divieto di dimora a Riace.

Per questo motivo, il sindaco sospeso è da mesi lontano dal paese che dovrebbe amministrare. A inizio aprile, Lucano è stato riabilitato dalla Cassazione, secondo la quale non avrebbe favorito matrimoni di comodo tra cittadini del suo comune e migranti, né risultano frodi negli appalti della gestione dei rifiuti del Comune.

Il 21 maggio il Tar ha affermato che il Comune di Riace è stato illegittimamente escluso dal ministero dell’Interno dal sistema Sprar, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.

Nei giorni immediatamente prima delle elezioni comunali, Lucano è tornato a Riace, seppur per poche ore: venerdì 24 maggio, per partecipare al comizio di chiusura della campagna elettorale della candidata Maria Spanò, nella cui lista c’è anche il sindaco sospeso. E domenica 26 per recarsi al seggio e votare.

Anche Maria Spanò è sotto indagine, da parte della procura di Locri: secondo le accuse dei magistrati, avrebbe indebitamente rilasciato la carta d’identità a due cittadini stranieri privi dei requisiti.

Elezioni amministrative 2019 Foggia | Come si vota

Come si vota a Riace? Visto che si tratta di un comune con una popolazione di gran lunga inferiore a 15mila abitanti (2.309 nel 2018), come abbiamo già spiegato viene eletto sindaco il candidato che ottiene più voti.

Sulla scheda elettorale, i cittadini possono:

  • barrare il nome del candidato sindaco
  • barrare il simbolo di una lista
  • barrare sia il nome del candidato sindaco che il simbolo della lista collegata

In ognuno di questi tre casi, il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista collegata. Non si può, dunque, votare solo per la lista o solo per un candidato. Allo stesso modo, non è previsto il voto disgiunto. Inoltre, è possibile esprimere una sola preferenza per quanto riguarda il consiglio comunale.