Me

WikiLeaks, Usa annunciano 17 nuove accuse contro Assange

Immagine di copertina
Assange nuovi capi d'accusa

Assange nuovi capi d’accusa – Julian Assange, arrestato a Londra lo scorso 11 aprile, è stato incriminato negli Stati Uniti: nei confronti del fondatore di Wikileaks sono stati presentati 17 nuovi capi d’accusa sulla base dell’Espionage Act nell’ambito del caso collegato a Chelsea Manning.

Assange era già stato accusato di cospirazione dalle autorità federali degli Stati Uniti che hanno chiesto al Regno Unito la sua estradizione.

“Le azioni di Assange hanno messo seriamente a rischio la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e portato benefici ai nostri avversari”, hanno spiegato dal Dipartimento di Giustizia americano.

Secondo i documenti depositati presso il tribunale del distretto orientale della Virginia per illustrare i capi d’accusa; “Assange e WikiLeaks hanno cercato, ottenuto e diffuso informazioni che gli Stati Uniti hanno classificato per il serio rischio che la pubblicazione non autorizzata potesse mettere in pericolo la sicurezza nazionale”.

WikiLeaks, Julian Assange arrestato a Londra

Dai file di WikiLeaks ai 7 anni nell’ambasciata dell’Ecuador: il “caso Assange” dall’inizio