Me

La dichiarazione dei redditi 2019, modelli e scadenze: le principali informazioni

Immagine di copertina

Dichiarazione redditi 2019 | Cos’è | Come funziona | Online | Modello Unico | 730 | 730 Precompilato

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2019 – La dichiarazione dei redditi è il documento che i contribuenti devono presentare per comunicare al Fisco le proprie entrate, il proprio reddito, e per effettuare, di conseguenza, i versamenti delle imposte, partendo dalla base imponibile e dalle aliquote per ciascuna imposta. In Italia la dichiarazione si effettua attraverso la compilazione di diversi modelli. Qui elenchiamo alcune informazioni sul modello 730, il modello 730 precompilato e il modello Redditi PF (ex Modello Unico) relative al 2019.

Dichiarazione redditi 2019 | 730

Il modello 730 per la dichiarazione dei redditi è riservato a lavoratori dipendenti e pensionati e consente al contribuente di non eseguire calcoli, ottenendo un rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella rata della pensione (a partire dal mese di luglio per i dipendenti e dal mese di agosto o settembre per i pensionati). Se, al contrario, il contribuente deve versare delle somme, la cifra viene trattenuta dalla retribuzione o dalla pensione (sempre da luglio per i lavoratori e da agosto o settembre per i pensionati) direttamente nella busta paga.

Dichiarazione redditi 2019 | 730 Precompilato

Oltre al 730, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti, in una specifica area del suo sito, anche un modello 730 precompilato, che contiene diversi dati già inseriti. Una volta visionato il modello precompilato, il contribuente può scegliere se accettarlo con i dati inseriti dal Fisco o integrarlo con ulteriori informazioni. Si tratta comunque di una sola delle opzioni a disposizione. Il contribuente può anche decidere se utilizzare questo modello online o delegare il proprio sostituto d’imposta o recarsi da un professionista o in un Caf.

LE ISTRUZIONI DEL MODELLO 730 PRECOMPILATO

Dichiarazione redditi 2019 | Modello Unico

Altra opzione è il modello Redditi Persone Fisiche, ex Modello Unico, riservato in particolare ai contribuenti che percepiscono redditi di impresa o partecipazioni in impresa, terreni, fabbricati, lavoro autonomo occasionale o continuativo, ed altri.

In realtà ci sono diversi tipi di modello Redditi: per le persone fisiche (PF e PF Mini), per le società di capitali (SC), per le società di persone (SP) ed enti non commerciali (ENC). nel dettaglio il modello Redditi PF dev’essere presentato da coloro che nell’anno di competenza (quest’anno il 2018) hanno ottenuto redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione, redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la Partita Iva, redditi diversi non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730, plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni.

E inoltre: chi nell’anno precedente o in quello di presentazione della dichiarazione dei redditi non risulta residente in Italia; chi deve presentare anche una delle dichiarazioni Iva, Irap o modello 770; chi deve presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Dichiarazione redditi 2019 | Online

Il modello Redditi PF dev’essere presentato, in via telematica, entro il 30 settembre 2019. Sono esclusi dall’obbligo di presentazione online alcune categorie di contribuenti. Al 730 precompilato si accede online utilizzando il codice Pin dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline ed Entratel) oppure un’identità SPID (Sistema Pubblico dell’Identità Digitale) o anche utilizzando anche le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps o una Carta nazionale dei servizi.

I VANTAGGI DEL MODELLO 730 PRECOMPILATO

Dichiarazione redditi 2019 | Scadenza

Per quanto riguarda le scadenze la prima data da ricordare per il 730 precompilato è quella del 15 aprile, il giorno in cui l’Agenzia mette a disposizione dei contribuenti il modello in un’apposita sezione sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il 2 maggio è invece il giorno scelto per iniziare ad accettare la dichiarazione precompilata o integrarla. Vanno poi ricordati i giorni della presentazione, il 7 luglio e il 23 luglio: il primo nel caso di presentazione al sostituto d’imposta, il secondo nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate o al Caf o al professionista.

Per il modello Reddito PF, la dichiarazione nel 2019 deve essere presentata entro il 30 settembre, online. Chi può invece presentare il modello ancora in forma cartacea, presso gli uffici postali, deve farlo nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 1° luglio.