Me

Meteo, la neve scavalca le Alpi: dopo Austria, Svizzera e Germania sarà il turno dell’Italia

Immagine di copertina
FETHI BELAID / AFP

Valanghe, voli aerei cancellati e scuole chiuse in tutta l’Europa continentale, dove il maltempo e le forti nevicate di questa settimana hanno fatto 17 morti. E la morsa del gelo non si allenta: nuove nevicate sono attese tra sabato 12 e domenica 13 gennaio. E da metà della prossima settimana sarà il turno dell’Italia, con la perturbazione artica pronta a scavalcare le Alpi.

Neve in Europa, almeno 17 vittime

Sono almeno 17 le persone rimaste uccise in incidenti legati al maltempo in tutto il continente questa settimana. Tre persone sono rimaste ferite quando una valanga di neve si è schiantata contro l’hotel Santis, a Schwaegalp in Svizzera.

Nei Balcani, le scuole sono state costrette a chiudere dopo pesanti nevicate che hanno tagliato le forniture elettriche ad alcuni villaggi sperduti. La tv di Stato serba ha fatto sapere che sei regioni nel Sud-Est del Paese hanno introdotto misure d’emergenza.

Nel vicino Montenegro, tre cittadine sulla costa adriatica sono rimaste senza elettricità, dopo che una tempesta di neve, all’inizio della settimana, ha distrutto un generatore cruciale nella rete di distribuzione. In Bosnia, nella regione di Kladanj, sono saltate le linee telefoniche. I

l maltempo ha causato disagi anche in Austria e Germania. Circa 120 voli sono stati cancellati oggi all’aeroporto di Francoforte e 90 in quello di Monaco, sempre per via delle forti nevicate. Cinque distretti in Baviera hanno dichiarato lo stato di emergenza con scuole chiuse e alcune cittadine sono state costrette a chiedere aiuto all’esercito per spalare la neve.

Neve in arrivo anche in Italia

L’Italia non sarà toccata dalla morsa di maltempo e gelo fino a giovedì 17. Inizialmente avremo fenomeni nevosi e piovosi limitati alle aree alpine occidentali, localmente al triveneto e in modo più diffuso su Lazio, Umbria e aree Ioniche. Dal pomeriggio però il vortice di maltempo si allargherà fino a coinvolgere, nella giornata di venerdì 18, gran parte della penisola.

Da venerdì 18, quindi, vero un’intensa fase di maltempo a carattere gelido con nevicate via via a quote più basse.

Ad oggi i modelli prevedono possibili nevicate, a partire da domenica 20 gennaio, su buona parte del Nord, comprese le pianure.

Successivamente il peggioramento potrebbe estendersi rapidamente anche al resto della Penisola e la neve potrebbe fare la sua comparsa anche a Roma tra Lunedì 21 e Martedì 22 in caso di rovesci particolarmente intensi.