Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Emma Marrone racconta per la prima volta del tumore: “Intorno a me si è sgretolato tutto”

Immagine di copertina
Emma Marrone

Emma Marrone, la cantate diventa famosa grazie al talent ideato e condotto da Maria De Filippi, ha parlato per la prima volta del tumore all’utero che è riuscita a sconfiggere.

“Intorno a me si è sgretolato tutto, la mia rabbia mi ha salvata”, ha raccontato Emma ospite negli studi di Gedi.

“Ho visto i miei genitori sgretolarsi davanti a questa notizia, li ho visti invecchiare d’un colpo, ma ho avuto la forza di staccarmi da tutto quanto e di reagire nei confronti della malattia con una rabbia e una violenza incredibili”.

La cantante ha parlato davanti a una platea di adolescenti che hanno ascoltato la sua testimonianza.

Emma Marrone non aveva mai affrontato in pubblico l’argomento tumore, motivo per cui non tutti i suoi fan ne erano a conoscenza.

Il cancro le è stato diagnosticato 10 anni fa e per sconfiggerlo la cantante ha dichiarato di essere ricorsa alla “rabbia” che le ha dato la forza.

Emma Marrone ha deciso di parlarne all’evento speciale promosso da Repubblica Scuola e Aiom, l’Associazione italiana di oncologia medica.

“Non è una questione di coraggio, ho parlato della mia malattia perché mi sono sentita in dovere di farlo, perché mi rendo conto che ci sono tante persone, ragazze e ragazzi che mi seguono, e nel raccontare quello che mi è successo ho cercato di dare un segnale, di fare qualcosa di positivo per gli altri, per tentare di rompere i pregiudizi che esistono intorno alla malattia. Per dire a tutti che non siamo soli e che si può uscire da tutto questo”.

E alla domanda che le hanno posto i ragazzi su come si supera e come si affronta una notizia così drammatica, Emma Marrone ha risposto: “Quando abbiamo scoperto la malattia è iniziata una trafila lunga e dolorosa. Ho visto i miei genitori sgretolarsi di fronte a questa notizia, invecchiare di colpo. È come se tutto quello che mi stava succedendo in realtà non stesse succedendo a me: ho avuto la forza di staccarmi da tutto e reagire con una rabbia incredibile nei confronti della malattia”.

La cantante ha parlato anche del destino e su come possa influire sulla vita: “Credo molto nel destino ma anche nell’aiuto dato dalla forza che possiamo tirar fuori: quando tutto stava crollando intorno a me, l’unica che ha tenuto duro sono stata io, volevo resistere e vincere fino alla fine”.