Me

Luigi Di Maio a maggio diceva: “Fateci governare e vedrete come scende lo spread”. Oggi tocca quota 334

Immagine di copertina

Di Maio spread | “Si rispetti la volontà del popolo e vedrete come lo spread scende e come si risolvono i problemi finanziari. Perché ci andiamo a parlare con gli investitori e gli spiegheremo che l’Italia noi la vogliamo salvare non ammazzare”. A dirlo era Luigi Di Maio in un comizio a Napoli il 29 maggio scorso, a pochi giorni dalla formazione del governo giallo-verde, dopo lo scontro con Mattarella.

Oggi, 20 novembre, dopo sei mesi di governo Lega e 5 Stelle, lo spread, ovvero il differenziale tra Btp e bund tedeschi ha raggiunto quota 334. La rete non ha perso l’occasione di fare -amara- ironia sulla dichiarazione di Di Maio. A questo link tutti gli aggiornamenti in tempo reale sullo spread.

Il video:

Spread significato

Lo spread, che in italiano si traduce con differenziale, è la differenza di rendimento tra titoli di stato italiani e tedeschi e nello specifico, la “forbice” tra il rendimento offerto dal Btp (buono del tesoro poliennale emesso dallo stato italiano) a 10 anni e quello offerto dal suo corrispettivo tedesco, il bund.

Oggi lo spread viene preso come riferimento per misurare la stabilità economica di un paese in relazione con gli altri paesi.